GIOVEDÌ 09 AGOSTO 2018, 20:01, IN TERRIS


EUROPEI DI NUOTO

E' un'Italia di stelle: altri 3 ori a Glasgow

L'ItalNuoto continua a fare faville: tre trionfi in poche ore con Quadrella (400 sl), Codia (100 farfalla) e Panzieri (200 rana)

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Quadarella, Codia e Panzieri: tre ori in pochi minuti
Quadarella, Codia e Panzieri: tre ori in pochi minuti
M

a che Europeo è quello di Glasgow? Il nuoto azzurro continua il suo percorso verso le stelle centrando altri tre ori in pochissime ore, arricchendo un medagliere che, al momento, segna quota 22 (6 ori, 5 argenti e 11 bronzi). Tre prime piazze tutte in una volta è un risultato straordinario, segno che l'ItalNuoto in gara in Scozia fa davvero sul serio, ricca com'è di giovani talenti e grandi veterani: le medaglie gialle portano la firma di Simona Quadarella, stella assoluta della competizione con il terzo oro conquistato nei 400 stile (nuotati in 4'03''57) dopo quelli ottenuti negli 800 e nei 1500; gradino più alto del podio anche per Piero Codia, protagonista dei 100 farfalla con il tempo di 50''64; medaglia d'oro anche per Margherita Panziera, mattatrice dei 200 dorso con cronometro fermo a 2'06''18.


Le altre medaglie

Insomma, un pomeriggio da favola quello azzurro, capace di regalare anche una bellissima medaglia d'argento alla 22enne Giulia Gabrielleschi, ottenuta nella 10 chilometri di fondo in acque libere in mezzo alle olandesi Sharon Van Rouwendaal ed Esemee Vermeulen. Peccato per Rachele Bruni, finita quarta. Gradino più basso del podio invece per Arianna Castiglioni, bronzo nella finale dei 50 rana dietro alla russa Yuliya Efimova e alla britannica Imogen Clark. Una carrellata di medaglie da far invidia, a riprova di un Europeo da favola per il nuoto azzurro che polverizza il precedente record di 18 podi.


Trionfo Codia

Particolarmente bello, forse perché in parte inaspettato, il trionfo di Piero Codia, partito in ottava corsia nella finale dei 100 farfalla. Un ottimo tempo che cancella il record europeo detenuto da uno come il fuoriclasse ungherese Laszlo Cseh: "Non me l'aspettavo proprio. Pensavo di arrivare terzo, al massimo secondo ma sono andato ben oltre. Il tempo è grandioso non me l'aspettavo, ho migliorato mezzo secondo. Voglio ringraziare il mio allenatore e la mia famglia che spesso ci credono più di me in quello che faccio".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Teatro Marcello
ROMA

Riapre il percorso pedonale del Teatro di Marcello

L'intervento di messa in sicurezza è stato promosso da Roma Capitale
PIEMONTE

Torino, sequestrati 2,6 milioni di giocattoli pericolosi

L'indagine ha evitato l'ingresso nel mercato dei beni dannosi per i bambini
Martello
COCCAGLIO | BRESCIA

Tenta di uccidere a martellate moglie e figlia

L'uomo, un 59enne, è stato bloccato e arrestato dai Carabinieri
Ponte Morandi a Genova
GENOVA

Ponte Morandi: "Problemi di sicurezza già da 10 anni"

Lo rivela il rapporto commissionato da Atlantia riportato dal "Financial Times"
Anziano in cerca di cibo tra i rifiuti
RAPPORTO FAO

Coldiretti: "Anche in Italia si soffre la fame"

"Quasi 3 milioni di persone costrette a chiedere aiuto per il cibo da mangiare"
Tempio indonesiano
INDONESIA

Terremoto a Bali: danni al tempio indù

Non è stato diramato alcun allarme tsunami