Conte ritrova Morata. Dybala in campo dal 1′

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:40

A poche ore dai match di Champions League di Roma e Juve, aumentano le possibilità di vedere in campo come titolare Alvaro Morata. A confermarlo è proprio il ct dei Blues Antonio Conte, secondo il quale ci sono segnali molto positivi in merito al recupero del suo centravanti, che aveva subito un infortunio durante la sosta per le nazionali. Nei giorni scorsi la Federazione Spagnola aveva previsto almeno un di stop, ma il recupero di Morata è stato molto più veloce del previsto. Per quanto riguarda la Juve, reduce dalla sconfitta in Serie A con la Lazio in casa, Allegri si affida ancora una volta ai titolarissimi. In campo dal 1′ anche Dybala, che allo Stadium ha fallito il secondo rigore consecutivo in campionato. Il tecnico bianconero fa sapere di aver parlato con l’argentino e di non avere nessun dubbio sul suo utilizzo.

Chelsea vs Roma

Alvaro è pronto e si gioca un posto da titolare. Si è allenato con noi, può scendere in campo dal primo minuto”, afferma Conte, che tuttavia deve fare i conti con altri due infortuni, quelli di Moses e di Kanté. Contro la Roma al posto di Moses è molto probabile la presenza di Davide Zappacosta, mentre a sostituire Danny Drinkwater, a centrocampo ci sarà uno tra David Luiz e Andreas Christensen. Per Conte, il motivo di tutti questi infortuni è da rintracciare nella “sessione estiva di mercato dispendiosa ma poco funzionale”, che ha lasciato all’ex ct bianconero una rosa ristretta. Nella Roma è assente Kostas Manolas, infortunato; ma Di Francesco ritrova dal primo minuto Kevin Strootman e (probabilmente) Stephan El Shaarawy. Queste le probabili formazioni di Chelsea-Roma, in programma alle 20:45 a Stamford Bridge.
 
Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Florenzi, Dzeko, Perotti.

Chelsea (3-4-3): Courtois; Rüdiger, Cahill, David Luiz; Azpilicueta, Fabregas, Bakayoko, Alonso; Willian, Morata, Hazard.

Juve vs Sporting Lisbona

Per i bianconeri non è certo un momento positivo, ma Allegri non ne fa un dramma. Questa sera la Juve non può sbagliare e così il ct livornese schiera in campo i fedelissimi. Torna dal primo minuto Paulo Dybala, che andrà a comporre il tridente con Mandzukic e Cuadrado, dietro all’unica punta Gonzalo Higuain. Per Allegri contro lo Sporting c’è bisogno “di una grande partita” dei suoi giocatori, perché “vincendo il doppio confronto ci sarebbe la sicurezza della qualificazione agli ottavi di Champions League”. “La Juventus non è assolutamente in crisi – aggiunge -. L’atmosfera è buona e da noi deve regnare equilibrio, non possiamo deprimerci per la sconfitta contro la Lazio. Lo Sporting non concede niente, per questo dobbiamo fare una grande partita sotto l’aspetto tecnico, tattico e mentale. Se vinciamo queste due siamo qualificati, altrimenti dobbiamo aspettare Barcellona e Olympiakos“. Di tutt’altro parere Jorge Jesus, allenatore dello Sporting Lisbona, secondo cui “la partita dell’Allianz Stadium sarà importante ma non decisiva ai fini del passaggio del girone di Champions League”. Entrambe le squadre scenderanno in campo con il 4-2-3-1. In casa bianconera gli unici dubbi sono legati alla difesa. Benatia è favorito su Rugani per affiancare Chiellini, mentre Sturaro dovrebbe tornare nel ruolo di terzino destro, data l’assenza di De Sciglio e Howedes per infortunio.

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Sturaro, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain.

Sporting Lisbona (4-2-3-1): Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Coentrao; William Carvalho, Battaglia; Martins, Bruno Fernandes, Acuna; Dost.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.