Seguire la rotta di Papa Francesco per mantenere l’aria pulita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:56

Gentile direttore, ho sempre apprezzato gli articoli di Giovanni Savarese per la valenza scientifica ed etica dei suoi interventi. Oggi lo studioso ci interpella su un bene così prezioso che senza di esso non potremmo continuare la nostra vita sulla Terra. E con noi tutti gli altri esseri viventi, animali e piante.

Il geologo ambientale mette in evidenza gli aspetti più destabilizzanti per la salvaguardia di questo bene: l’aria pulita. Lo fa citando dati allarmanti dell’Organizzazione mondiale della Sanità (il 90% della popolazione globale respira aria inquinata e gli indici elevati di mortalità) e individua le cause principali come l’inquinamento delle aree urbane, la crescita disordinata delle città, la gestione dei rifiuti. A monte di tutto ciò c’è un modello economico che incentiva queste problematiche.

Noi crediamo invece fermamente che è indispensabile invertire quella rotta, seguendo la strada indicata da Papa Francesco, nella costruzione di una ecologia integrale per la sopravvivenza dell’uomo e del pianeta.

Bianca Maria D.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.