GIOVEDÌ 19 APRILE 2018, 22:46, IN TERRIS

RAPPORTO GIOVANI 2018

Tra rassegnazione e voglia di emergere

Nella 94a Giornata dell'Università Cattolica verrà presentato il dossier dell'Istituto Toniolo: per il 73,8% l'impegno sociale è possibile

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Rapporto Giovani 2018
Rapporto Giovani 2018
"E

redi e Innovatori. I giovani protagonisti della storia": sarà questo il titolo della 94esima Giornata dell'Università Cattolica, in occasione della quale verrà pubblicato il Rapporto giovani 2018, curato dall'Istituto Toniolo con il sostegno della Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo. Un dossier nel quale sarà esplicato il modo in cui i ragazzi interpretano il concetto di impegno sociale, bilanciato fra disillusione e voglia di protagonismo: dal RG2018, infatti, emerge come le nuove generazioni gestiscano il loro vivere in società. Per il 73,8% di loro, impegnarsi in prima persona è un obiettivo ancora possibile da realizzare. Per un 67,7% il cambiamento assume connotati positivi anche se, al momento, vige una certa dose di rassegnazione e disillusione.


Lavoro

Vasti e differenti i campi dell'indagine. Anzitutto il tema dell'immigrazione: il 70% degli under 35 intervistati è concorde nell'affermare che l'atteggiamento degli italiani nei confronti dei migranti sia in prevalenza ostile, un dato vertiginosamente cresciuto rispetto al 57% del 2015. Per quanto riguarda il lavoro, il 60% dei giovani crede che i datori dovrebbero mostrare più considerazione per l'offerta agli italiani prima che agli immigrati, mentre un 37,4% ritiene vero il contrario. La situazione lavoro, al di là del problema dell'immigrazione, risulta fra le più sentite: in molti ritengono che l'impatto dei cambiamenti sociali e demografici sia notevole, specie in relazione al prolungamento dell'operato dei lavoratori anziani.


Rete e religione

Ma il Rapporto dell'Istituto Toniolo indaga anche sul tema della "vita in rete", parte integrante del dossier nella quale viene analizzato il tempo trascorso dai giovani nello status di "connessi". Interessanti i dati sull'hate speech: secondo i giovani, l'odio in rete è collegato alle tensioni sociali, in una sorta di effetto riflesso. Il 61,2% si ritiene d'accordo con questo aspetto, mentre solo il 12,2% ritiene che l'odio online possa essere considerato come una forma socialmente accettabile in cui incanalare l'espressione dell'odio e del risentimento. Per quanto riguarda l'aspetto politico, i giovani hanno fornito risposte disomogenee: solo il 35,1% ha manifestato vicinanza a un partito, mentre il 24% esprime solo un interesse potenziale. Nel Rapporto si parla anche di esperienza religiosa e trascendenza: la religione cattolica continua a essere il principale culto dei giovani (52,7%), con il 23% degli intervistati ad affermare di non credere. Permane però una distanza dalla pratica dei rituali religiosi: gli under 35 ad andare in Chiesa almeno una volta a settimana sono appena l'11,7%, mentre il 53,8% costituisce la percentuale di frequentatori occasionali. Addirittura il 25,1% ha affermato di non parteciparvi mai.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SANTA SEDE

Un ufficio in Vaticano per gli anziani

Al primo summit pastorale sulla terza età, l'annuncio della creazione di un'apposita sezione del Dicastero per i...
SANITÀ MONDIALE

Virus cinese, caso sospetto a Bari. L'Oms: Non è emergenza

Al termine della riunione, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ridimensiona il contagio. Ma attende verifiche
DONNE NELLA CHIESA

Suore sotto stress

L'Osservatore Romano lancia l'allarme per la religiose colpite da burn-out
RIFORMA COSTITUZIONALE

Cassazione, ok al referendum sul taglio dei parlamentari

Ecco cosa succederà dopo il via libera della Corte Costituzionale, italiani al voto in primavera.
REGNO UNITO

La regina firma l'accordo sulla Brexit: da oggi è legge

Si è concluso l'iter di ratifica parlamentare a Westmister a tre anni e 7 mesi dal referendum
Un turista cinese indossa la mascherina assieme alla figlia nell'aeroporto di Bangkok - Foto © Reuters
ALLARME EPIDEMIA

Virus cinese, un caso sospetto in Francia e 4 in Scozia

Annullati i festeggiamenti per il capodanno cinese anche a Pechino. I ricercatori: viene dai pipistrelli
LOCRI

Chiedevano il sussidio, ma avevano la Ferrari

Denunciate 237 "furbetti" del reddito di cittadinanza in Calabria. Dai detenuti agli imprenditori, chi sono coloro che...
CLIMA

La tempesta Gloria fa 7 morti in Spagna

Evacuate 1.500 persone nei Pirenei orientali. Allerta in Francia
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nell'incontro con il il presidente dello Stato d'Israele, Reuven Rivlin
VISITE DI STATO

Mattarella: Sull'antisemitismo mai abbassare la guardia

Il presidente della Repubblica ha incontrato Rivlin. Oggi atteso al Forum sull'antisemitismo e la Shoah
CORONAVIRUS

Ricciardi:"Gli inglesi mettano a disposizione il test di laboratorio"

Il direttore dell'Osservatorio Italiano sulla Salute spiega a Interris.it le misure dell'Oms per prevenire la pandemia
Passeggeri che indossano mascherina all'aeroporto di Hong Kong - Foto © Anthony Wallace per AFP; a destra: particelle del virus della Sars - Foto © NIAID
ALLERTA EPIDEMIA

Virus cinese, sono 25 le vittime. A Roma il primo aereo da Wuhan

Effettuati controlli all'aeroporto di Fiumicino. Si teme una nuova Sars
GERMANIA

Turingia, si ribalta scuolabus: morti due bimbi

Nella stessa giornata un altro incidente in Alta Baviera: diversi alunni feriti
L'aeroporto di Mitiga, a Tripoli
LIBIA

Haftar annuncia una no-fly zone su Tripoli: chiude l'aeroporto di Mitiga

L'uomo forte della Cirenaica ha dichiarato che verrà abbattuto qualsiasi aereo militare o civile che sorvolerà...
GEMELLI

Bassetti: "No a una sanità per i poveri e una per i ricchi"

All'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università Cattolica, il presidente della Cei mette in guardia da...