Il mondo delle SPA: il benessere ci difende dallo stress e dal Covid

Dal nord Italia al sud della penisola i centri benessere sono sempre un business che aiuta la salute. Al tempo del Covid, meglio rinunciare a una cena che a un bagno d'ossigeno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08
Terme di Trastevere

SPA, centri olistici, beauty center, etc. generano fatturati per il 5,3% del PIL mondiale. Quanto meno generavano fino all’arrivo del Covid-19. In Italia negli scorsi anni abbiamo avuto un boom di aperture di SPA negli alberghi ma anche di centri benessere indipendenti e comunque legati al mondo del turismo. Oggi il turismo è in crisi a causa della pandemia che non ha risparmiato nemmeno il mercato del benessere ma con tante eccezioni.

Benessere uguale salute

Con un business totale di oltre 18 miliardi di dollari l’Italia si piazzava nella top ten mondiale dei Paesi nel settore del turismo del benessere, SPA e terme, secondo le stime del Global Wellness Summit sugli anni 2018/2019. La crisi economica ha permesso soprattutto ai grandi Hotel di resistere al tempo del Coronavirus. E siccome per sua natura il benessere è parte della consumer industry negli anni ha preso sempre più piede sostituendo dove possibile la medicina tradizionale. Sia in campo di prevenzione, come ad esempio nel cambiamento degli stili di vita, ma anche nella pratica del benessere psico-fisico.

Un settore di opportunità

Proprio le attività che riguardano la salute del corpo e della mente rimangono ai primi posti della classifica dei settori in crescita. Questo accade perché la pandemia ci ha resi più sedentari e più ansiosi. Gli alberghi con SPA e centri beauty e benessere, terme e resort in Italia sono concentrati nelle regioni del Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e l’isola di Ischia. Ma non solo. Queste attività sono sopravvissute per la riapertura estiva della fase due della pandemia. Con la fine delle vacanze e l’arrivo della stagione autunnale molti resort sono stati costretti a proporre grandi promozioni rivolte soprattutto al turismo italiano. Nonostante ciò sono sempre un settore pieno di opportunità.

Turismo dal Nord

Lo racconta a Interris.it il manager Paolo Caschera, che con la sua società si occupa di realizzare reparti SPA in Hotel di lusso. “Le oppurtunità in questo settore sono sempre molte – spiega Caschera – anche in questo momento in cui ci siamo dovuti tutti adattare al contingentamento e a regole di sanificazione e igiene ancora più rigide. Sicuramente un handicap è stata la mancanza del turismo internazionale. Ma in certe regioni invece il turismo straniero non è mancato. Ad esempio a Grado (Gorizia) dove abbiamo in cura un albergo 4 stelle superior, abbiamo avuto la presenza di clienti austriaci e tedeschi per tutta l’estate e tutt’ora, a fine settembre, la Spa è ancora in attivo”.

La sala del mare

“Addirittura – continua il manager – abbiamo fatturato di più dell’anno scorso, spendendo meno nonostante le nuove normative. Ma anche a Roma la situazione negli hotel è buona. Nella capitale i nostri centri offrono servizi di salute e benessere a clienti residenziali ed esterni. Anche se nelle città in effetti la penuria di turisti stranieri ha danneggiato anche il nostro settore. A Palazzo Montemartini in zona Termini abbiamo anche una sala del mare. Lì utilizziamo tutti i filtri che rendono l’aria come quella del mare, e la piscina è igienizzata con l’ossigeno che costa 20 volte più del cloro ma è salutare”.

Antidoto allo stress

La Filosofia delle SPA devono racchiudere tre concetti di base: stile, ospitalità e competenza. Soprattutto nell’era Covid la salute e il benessere della persona sono centrali ed è importante riuscire a liberarsi dallo stress e dall’ansia per contrastare il virus. La SPA è un antidoto allo stress, per eccellenza. “E’ imperativo – conclude Caschera – affidarsi a centri gestiti da professionisti dove vengono usati solo prodotti naturali e certificati, e personale altamente qualificato. Siano essi centri benessere inseriti in strutture alberghiere, come quelle di cui ci occupiamo noi, che attività in proprio”. Ad esempio la SPA Terme di Trastevere nel cuore di Roma è un centro benessere autonomo e suggestivo per la posizione. E’ situato nella parte più antica della città eterna, nell’intreccio straordinario di secolari vicoli rivestiti di san pietrini e di scorci di palazzi medioevali. In questo caso l’opportunità sta nell’atmosfera della location, che suggerisce alla parte decisionale della nostra mente che cosa scegliere quando siamo alla ricerca di puro relax e assoluto benessere.

Consigli di bellezza: ecco come prendersi cura della pelle

 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.