Consapevoli del proprio corpo e dei ritmi della natura con la naturopatia

Una disciplina che ci ricorda i ritmi biologici della natura, che sono scritti anche dentro al nostro organismo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

La parola “naturopatia” racchiude in sé, letteralmente, questo significato: “sentire secondo natura. Separando le due parole, infatti, dal latino natura e dal greco pathos (soffrire), il significato risulta immediato.

Secondo il dr. Rudy Lanza, fondatore di una delle scuole italiane più affermate di questa ritrovata disciplina del benessere, che attinge ai saperi antichi ed eterni, “la naturopatia è la sintesi di molteplici metodi naturali per il mantenimento e la tutela della salute dell’essere vivente, in relazione alle caratteristiche costituzionali e alle influenze ambientali, conformemente alle leggi biologiche che ne regolano l’esistenza”.

Cosa fa il naturopata

Approfondiamo con la naturopata Silvia Lucacci quale sia il mestiere il naturopata e quali benefici possa apportare la naturopatia alla vita quotidiana di ognuno di noi.

“Il naturopata è un educatore alla disciplina del benessere e alla consapevolezza dell’essere e della salute. La naturopatia ci permette ad esempio di riconoscere il ruolo e la relazione tra emozioni ed ormoni; di osservare la relazione che unisce l’alimentazione e la masticazione con la digestione; ci aiuta a scoprire il compito dei nostri organi emuntori, quelli cioè che sono deputati a scartare, buttare via quanto in eccesso nel nostro corpo. E’ importante prendere consapevolezza di tutto ciò”.

“Tutto nel nostro organismo dice di un continuo prendere e buttare via – afferma Lucacci – ma è altresì necessario giocare il ruolo di sentinella, saper riconoscere quei segnali (difficoltà di concentrazione, gonfiori addominali, disturbi del sonno, eccessiva o scarsa emotività, ansia, stress, dolori muscolari ecc) che se non facenti parte di una patologia conclamata, possono essere letti come segno di un affaticamento o intossicazione corporea”.

La naturopatia per misurare il benessere psicofisico

Attraverso questa disciplina possiamo fare quindi una valutazione dello stato di benessere con una persona competente. Il naturopata può indicarci un percorso estremamente personale per mantenere e rispettare o supportare un buono stato di salute consapevole.

Ancora Silvia Lucacci: “Spesso le nostre emozioni, lo stress e la vita frenetica condizionano il lavoro dei nostri organi, che si ritrovano a lavorare con fatica. Osservare quello che siamo e come reagisce il nostro corpo in relazione con la natura dove siamo immersi, è la prima cosa da fare per riportarci ad una buona partenza. Tutto in natura parla di noi: l’alba e il tramonto, le stagioni dalla primavera all’inverno, i ritmi circadiani…le regole del cosmo sono scritte da sempre dentro di noi.

La natura ci guida in ogni stagione, esterna ed interna della nostra vita e per vivere bene è essenziale almeno conoscere, riconoscere e rispettare questi ritmi”.
 
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.