La Giunta Zingaretti passa l'esame del bilancio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

La Giunta Zingaretti, sorretta dall'intesa sui temi con il M5s, passa il primo vero esame dopo la sua rielezione. Il Consiglio regionale del Lazio ha, infatti, approvato il bilancio 2018-2020 dell'ente territoriale con 25 voti favorevoli – il gruppo M5s, Sergio Pirozzi, più due consiglieri del gruppo Misto – e 12 contrari.

Soddisfatto

“Sono molto soddisfatto – ha commentato il governatore -. Abbiamo approvato una buona legge di Bilancio, una manovra del fare che taglia gli sprechi, a partire dal taglio dei vitalizi, investe sulle infrastrutture, dà un'ulteriore spinta alle opere pubbliche già avviate, dà risorse aggiuntive a sostegno delle politiche sociali e per la cultura. In particolare, abbiamo fatto uno sforzo in più per intervenire sulle emergenze del territorio, a partire dalla manutenzione delle strade (anche 5 mln per le strade di Roma) e per le coste. Complessivamente nel provvedimento sono presenti interventi strategici su ambiente, edilizia scolastica, mobilità attraverso la programmazione unitaria (risorse del Bilancio, Fondo Sviluppo e Coesione e quota regionale dei programmi comunitari) per un totale di 741 milioni di euro per il 2018 al netto di altri trasferimenti statali e comunitari. Inoltre, giudico molto importante il sub emendamento bipartisan che ha rinnovato il taglio dei vitalizi fino al 2023 recuperando 12,5 milioni di euro che verranno utilizzati per l'abbattimento delle lista di attesa. Ringrazio il Consiglio per il lavoro svolto e per l'approvazione di questa legge fondamentale per i cittadini della nostra Regione. Ora, avanti, sui nuovi concorsi della sanità, sulla legge sul diritto allo studio, sulle norme per i nuovi diritti del lavoro”. 

In bilico

Il centrosinistra, pur avendo vinto le elezioni, non ha la maggioranza nel parlamentino laziale, per questo dopo le elezioni il governatore ha tracciato una lista di temi condivisi da portare in Consiglio che di volta in volta potranno trovare una maggioranza con il sostegno o l'astensione delle opposizioni

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.