Giovane trovato in gravi condizioni nel parcheggio della “Nuvola”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:16

Giallo a Roma dove un giovane di 17 anni, G. D. C., residente a Casal Palocco, è stato ritrovato questa mattina alle 12.30 in viale Asia, nel parcheggio della “Nuvola” di Fuskas, in stato di incoscienza e in gravi condizioni, con il volto coperto di sangue. Il ragazzo era scomparso nella notte dopo aver trascorso la serata in una discoteca dell'Eur, a poche centinaia di metri dal luogo del suo ritrovamento, ed era stato un suo amico ad allertare, alle 4.30 del mattino, le forze dell'ordine. Gli agenti del commissariato Esposizione hanno avviato le indagini per capire la dinamica dei fatti, mentre il giovane è stato portato in codice rosso all'ospedale San Camillo, dove è ricoverato per le gravi lesioni riportate al volto.

Le indagini

Il ragazzo avrebbe trascorso la serata in un locale di piazzale Marconi, il Room 26, nei pressi dell'obelisco, lo stesso in cui nei mesi scorsi un ragazzo ferì quattro buttafuori a colpi d'arma da fuoco dopo un lite. Gli investigatori stanno cercando di capire come il minorenne abbia raggiunto il punto in cui è stato ritrovato e se era da solo. Sono stati ascoltati alcuni amici e conoscenti con cui il ragazzo ha trascorso la serata e sono state visionate anche le registrazioni delle telecamere della zona. L'ipotesi più accreditata, anche se è presto per arrivare a conclusioni certe, è che il giovane sia stato coinvolto in una lite finita a pugni al di fuori del locale e che possa essere stato rincorso fino al luogo in cui è stato trovato. Il ragazzo, forse per sfuggire ai suoi inseguitori, avrebbe scavalcato la recinzione del parcheggio. Oltre al trauma cranico e alle ferite al volto, il giovane avrebbe riportato anche un versamento a un rene.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.