Pasta alla norma: un pezzetto di Sicilia nel piatto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07

La cucina siciliana è in grado di offrire piatti facili da realizzare e, soprattutto, semplici al gusto. Tra questi rientra la pasta alla norma, nella quale l’inconfondibile sapore del sugo pomodoro e basilico si sposa con il sapore agrodolce della melanzana. Una ricetta ideale da realizzare in estate, quando entrambi i suoi ingredienti principali raggiungono la loro naturale maturazione.

Ingredienti

  • Ricotta salata 200 g
  • Melanzane senza semi 500 g
  • Olio extravergine d’oliva 1 filo (per il sugo)
  • Olio extravergine d’oliva per la frittura (q.b.)
  • Pomodori da sugo 850 g (provate con i pachino)
  • Pasta corta tipo mezze maniche 320 g
  • Basilico fresco 10 g
  • Sale fino q.b.

Preparazione

Cominciamo dal sugo. Affettate i pomodori in piccoli spicchi e lasciateli da parte. Mettete un filo di evo in una padella abbastanza larga da poter contenere il condimento. Accendete il fornello e fate friggere. Quando l’aglio avrà acquistato la classica doratura abbassare la fiamma e aggiungere i pomodori affettati e qualche foglia di basilico. Salate e aggiungete un cucchiano di zucchero per abbattere l’acidità dei pomodori. Coprite e fate cuocere a fuoco basso.

Mentre il sugo è in cottura affettate le melanzane. La forma della fetta non è importante (c’è chi le lascia intere, chi le fa a spicchi e chi preferisce i quadratini), la cosa fondamentale è che non siano né troppo fine (si bruciano), né troppo spesse (cuociono in troppo tempo). Un taglio medio è quel che ci vuole. Mettete sul fuoco un’altra padella, versate olio sufficiente a far galleggiare le melanzane e accendete. Se, nel frattempo, il sugo è pronto spegnete e lasciate raffreddare.

Quando l’olio da frittura avrà raggiunto il punto di ebollizione adagiate le melanzane.  Ritiratele quando saranno soffici e ben dorate da una parte e dall’altra. Mano che le togliete dall’olio mettetele in una ciotola nella quale avrete posto della carta assorbente, in modo da eliminare l’olio residuo. A cottura ultimata massaggiate le melanzane fritte con altra carta assorbente.

Cuocete la pasta, scolatela e fatela saltare in padella col sugo di pomodoro. Aggiungere una parte delle melanzane e mescolare. Impiattate, aggiungendo altre melanzane e qualche foglia di basilico a guarnizione. Grattugiate la ricotta salata e servite. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.