Il messaggio di cordoglio della Chiesa tedesca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:13

Mi sconcerta che ancora gli ebrei non possano vivere con noi in pace e senza paura. Sono al fianco degli ebrei che sono vicino a noi e piango con loro”. Lo ha scritto in un messaggio affidato ai social l’arcivescovo di Berlino, mons. Heiner Koch, in relazione agli eventi di ieri avvenuti a Halle dove Stephan Baillet, un tedesco di 27 anni, è il responsabile dell'attacco alla sinagoga cittadina e in un negozio di kebab poco distante: l'attacco ha causato la morte di due persone. 

Gli altri messaggi

“Con profondo dolore ho appreso la notizia della sparatoria di Halle”: lo scrive mons. Gerhard Feige, vescovo di Magdeburgo, diocesi della Germania orientale a cui appartiene Halle. Il vescovo ha espresso cordoglio per le due vittime. “È una catastrofe che gli ebrei non possano vivere in pace in Germania”, ha aggiunto il vescovo Feige, invitando tutti a “pregare per la pace nella nostra società. “Scosso e sconvolto” anche il card. Reinhard Marx, presidente dei vescovi tedeschi: “Gli autori avevano evidentemente preso di mira la sinagoga di Halle per spargere il sangue durante la più importante festa ebraica”, ha scritto in una dichiarazione, in cui esprime solidarietà “con i concittadini ebrei”. “L’antisemitismo e la violenza cieca non devono avere posto nella nostra società”, conclude il cardinale.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.