VENERDÌ 12 LUGLIO 2019, 16:00, IN TERRIS


HAITI

I vescovi contro la "malvagia corruzione endemica"

Indetto un anno di preghiera e adorazione nel Paese in perenne emergenza umanitaria

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Haiti
Haiti
I

vescovi di Haiti hanno indetto un'anno di preghiera e di adorazione eucaristica per combattere povertà e corruzione, endemiche nella repubblica situata sull'isola di Hispaniola, nel Mar dei Caraibi. L'isola, colpita nell'estate 2004 dall'uragano Jeanne, nel gennaio 2010 dal secondo terremoto più distruttivo della storia dell'uomo e nell'ottobre 2016 dall'Uragano Matthew, vive in uno stato di emergenza umanitaria cronico.


La lettera

“Il contesto di quest’anno di preghiera – si legge nella nota dei vescovi pubblicata dal Sir – è ovviamente la situazione attuale del popolo haitiano ad Haiti. La miseria è diventata così graffiante, l’insicurezza così destabilizzante che l’albero della speranza è stato strappato dal suolo”. Ma la mancanza di speranza “in un popolo è sempre stata considerata un male assoluto”. Accanto a ciò, esiste una “malvagia corruzione endemica, che è una cancrena per il Paese”. Tra queste tre cause, esiste una relazione di causa ed effetto. “Questi tre mali capitali – prosegue la nota – saranno al centro della nostra preghiera per tutto l’anno 2019-2020, ma soprattutto al centro della nostra adorazione. “Per sottolineare la dimensione veramente ecclesiale di questa preghiera - spiega la Conferenza episcopale - il vescovo diocesano organizzerà una grande celebrazione del culto ogni trimestre nella sua diocesi. Questo ci consentirà di risvegliare e attivare il senso di responsabilità di ogni haitiano nella prospettiva della salvezza del nostro caro Paese. Individualmente, ogni haitiano, ogni gruppo di preghiera cercherà, durante i momenti di culto, di consacrare e restituire a Dio il destino del nostro Paese e del nostro popolo”. "Il Signore non ha sempre ascoltato la voce della sua gente che piangeva per Lui? Non siamo noi il suo popolo, il suo gregge?”, conclude la lettera.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La parrocchia di don Jacques Hamel
ANNIVERSARIO

Saint-Étienne ricorda Padre Jacques Hamel

Il calendario delle iniziative per commemorare il sacerdote ucciso dai terroristi
Bruno Siciliano, docente della Federico II e alle spalle il robot RoDyMan

A Ravello prova di cyber-orchestra

Dal podio il robot RoDyMan dirige il concerto delle Conservatorio “Martucci”
Il presidente dimissionario dell'Anac, Raffaele Cantone
POTERE GIUDIZIARIO

Cantone lascia l'Anac

L'annuncio del Presidente in una lettera: "L'Autorità ha ricevuto riconoscimenti internazionali, ma è...
Il grattacielo della Regione Piemonte
INCHIESTA

Grattacielo Regione Piemonte: 10 indagati

Notificato l'avviso di chiusura indagini per l'inchiesta sulla nuova sede regionale
NERA

Calabria: duplice omicidio a Corigliano Rossano

Sul delitto indaga Eugenio Facciola, Procuratore di Castrovillari
Baby gang
MONZA E BRIANZA

Sgominata baby gang: rapinavano i compagni di scuola

Contesti familiari problematici, sui social si ritraevano con pistole e passamontagna
INDAGINE

Foggia: operazione "Madrepatria", un sindaco ai domiciliari

La pubblica accusa ipotizza gravi reati, tra questi la corruzione
Stress da caldo nelle piante
TROPICALIZZAZIONE

Coldiretti: "Troppo caldo, a rischio ortaggi e frutta"

"Oltre 14 miliardi di euro di costi in perdite e danni in un decennio"
La palazzina andata distrutta
PORTOFERRAIO

Esplode casa all'Isola d'Elba: 1 morto

Tre persone sono state estratte vive, ma ferite. Una donna è dispersa
Sostanze stupefacenti
SICILIA

Maxi operazione antidroga a Enna

Azzerata l'attività di spaccio in Piazza Armerina con decine di arresti