VENERDÌ 14 OTTOBRE 2016, 17:21, IN TERRIS

Giubileo, visita a sorpresa del Pontefice al Villaggio "Sos dei bambini" di Roma

Papa Francesco si è recato in zona Boccea nel quadro dei "Venerdì della Misericordia"

REDAZIONE
Giubileo, visita a sorpresa del Pontefice al Villaggio
Giubileo, visita a sorpresa del Pontefice al Villaggio "Sos dei bambini" di Roma
Questo pomeriggio Papa Francesco, nel quadro dei “Venerdì della Misericordia”, si è recato nella zona di Boccea, presso il “Villaggio Sos” di Roma, una casa famiglia che accoglie bambini su segnalazione dei Servizi Sociali e del Tribunale, in condizioni di disagio personale, familiare e sociale.

Il Villaggio è composto da cinque case, in ognuna delle quali ci sono un massimo di sei bambini e bambine fino a 12 anni di età, insieme a una responsabile, una “Mamma Sos”. Il Villaggio è strutturato in modo da riuscire a seguire e supportare i bambini durante la loro crescita, accompagnandoli come una famiglia vera e propria attraverso le varie tappe di crescita e di integrazione nella società. I bambini, infatti, vengono accompagnati a scuola, frequentano la parrocchia e fanno sport.

I professionisti, residenti, non residenti o volontari, che operano nel centro seguono i bambini per un periodo di diversi anni, contribuendo a creare rapporti umani stabili, che li aiutano a raggiungere un’adeguata autonomia. Nel Villaggio, poi, sono presenti anche ragazzi più grandi, che hanno scelto di restare vicini al Centro per continuare ad avere un supporto e un punto di riferimento, oltre che per dare una mano nelle attività quotidiane.

Il Villaggio Sos riprende il modello pedagogico e organizzativo del primo, fondato in Austria nel 1949. Paolo e Maria, che dirigono quello di Roma, hanno avuto modo di raccontare a Papa Francesco la storia di Hermann Gmeiner, un giovane studente di medicina austriaco che, profondamente colpito dalle centinaia di bambini rimasti senza i propri genitori a causa delle devastazioni della guerra, aprì in Austria il primo Villaggio, sviluppando un modello educativo vicino per umanità al calore di una famiglia vera, in forte contrapposizione al modello dell’orfanotrofio, diffuso a quel tempo.

I bambini e le bambine, accompagnati dal personale del Centro, mostrano al Papa la zona verde a disposizione del Villaggio, che ospita anche un campetto da calcio e un piccolo parco giochi. I bambini mostrano poi loro camerette e i loro giocattoli al Santo Padre, che ascolta i loro racconti, frmandosi anche per una piccola merenda con loro. Il Pontefice ha fatto poi ritorno in Vaticano, presso la domus Santa Marta.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un senzatetto sulla panchina di un giardino pubblico
USA

Oltre 40,6 milioni di persone vivono in povertà

I tassi di povertà più alti si registrano tra gli afro-americani: 24,1%
Braccianti stranieri al lavoro
LAMEZIA TERME

Dossier: "Lavoro indecente. I braccianti stranieri nella piana lametina"

"Una realtà che tutti percepiscono ma che nessuno riconosce come modalità di sfruttamento grave"
GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Cene di fraternità e marce solidali: il mondo celebra la Gmp

Dall'Argentina alla Slovacchia, dalla Francia alla Colombia: le iniziative
Jessica Notaro
QUIRINALE

Mattarella conferisce 30 onorificenze al merito

Insignita anche Jessica Notaro e don Paolo Felice Giovanni Steffano
Daniel Hegarty
MOTOCICLISMO

Motociclista muore durante il Gp di Macao

Daniel Hegarty aveva 31 anni: è finito contro le barriere
Malcom Young sul palco
HARD ROCK

E' morto Malcolm Young fondatore degli Ac/Dc

Il fratello Angus: "Ci lascia un'eredità attraverso la quale vivrà per sempre"