Naufragio al largo della Tunisia

Nove delle persone che erano a bordo sono decedute, mentre altri nove passeggeri sono stati tratti in salvo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:15
Foto Ufficio Stampa Marina Militare/LaPresse02-08-2016 La Nave Fulgosi impegnata nell'operazione mare sicuro Nella foto: soccorso a migranti in difficoltà

Tragedia nel Mediterraneo. Nove persone hanno perso la vita nel naufragio della loro imbarcazione salpata nella notte tra domenica e lunedì da Sfax, in Tunisia. Altre nove sono state salvate dalla Marina e Guardia costiera tunisina.

Cos’è successo

Il ministero della Difesa tunisino in un comunicato ha precisato che i corpi dei nove migranti morti, “provenienti da diversi paesi africani”, sono stati recuperati dalle al largo del governatorato di Mahdia, mentre altri nove passeggeri della barca danneggiata sono stati tratti in salvo, secondo la stessa fonte.

In base a quanto avrebbe raccontato alcuni sopravvissuti, citati dal comunicato, l’imbarcazione è salpata nella notte tra domenica e lunedì da Sfax, dalle coste di Chebba a Mahdia, nel centro-est della Tunisia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.