Primo piano

Grecia: quanto il maltempo peserà sull’economia del Paese

Dopo le tempeste Elias e Daniel che hanno flagellato la Grecia, per il Paese ellenico è tempo di fare il bilancio dei danni. Ecco quanto il maltempo potrebbe costare all’economia greca.

Grecia: il peso del maltempo sull’economia greca

Immagini della devastazione provocata dal maltempo in Grecia sono state pubblicate dai media nazionali e mostrano intere aree allagate in Tessaglia, regione la cui economia si basa principalmente sull’agricoltura. La perturbazione Elias ha colpito il centro del Paese dopo che la tempesta Daniel aveva provocato alluvioni e gravi danni agli inizi del mese. Alberi da frutto, mais e circa un quinto del raccolto di cotone della Grecia sono stati distrutti e oltre 200.000 animali e pollame sono morti per gli allagamenti, riferisce la Bbc. Secondo le stime, i soli effetti a breve termine potrebbero costare all’economia greca fino a 5 miliardi di euro. La Tessaglia è una delle principali regioni agricole del Paese e si teme l’impatto sulla produzione alimentare.

Fonte Ansa

redazione

Recent Posts

San Vladimiro il Grande, ecco perchè viene chiamato “Isoapostolo”

San Vladimiro il Grande, Kiev (Ucraina), 966 ca. - Kiev, 15/07/1015 E' il figlio illegittimo…

15 Luglio 2024

Il primato della grazia nel Magistero pontificio

L'attenzione spirituale nasce dal primato della grazia. L’evangelizzazione per il Papa non ha nulla a…

15 Luglio 2024

Senza welfare non c’è politica sociale europea. La tutela necessaria

Tutela europea per i diritti sociali. Non c'è giustizia senza equità. In senso lato per…

15 Luglio 2024

Disturbo Arfid: natura, cause e soggetti coinvolti

Il rifiuto dei bambini verso alcuni cibi, oggi un fenomeno in crescita nei Paesi occidentali…

15 Luglio 2024

La ferita della democrazia difficile da rimarginare

L’orecchio ferito di Donald Trump – a un centimetro appena dalla morte e dalla seconda…

15 Luglio 2024

L’impegno per rendere il web accessibile

L'accessibilità web è un tema cruciale che va oltre l'uso dei tradizionali screen reader, includendo…

15 Luglio 2024