Coronavirus, 29.003 nuovi casi e 822 decessi. Risale il tasso di positività

Il bollettino del Ministero della Salute: in calo le terapie intensive, - 2 rispetto a ieri. I guariti sono 24.031. Superati 1,5 milioni di casi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11

Dopo il calo della giornata di ieri, torna a salire il tasso di positività in Italia: 12,4% rispetto all’11,2% di 24 ore fa, frutto dei 29.003 nuovi casi di coronavirus, 7 mila in meno rispetto a una settimana fa. Risale nuovamente il numero delle vittime, ed è un bilancio drammatico: 822 decessi, per un totale di 52.850. Per quanto riguarda i casi, sono 1.509.875 dall’inizio della pandemia. In calo, per la prima volta dall’inizio della seconda ondata, le terapie intensive: 3.846 in totale, due pazienti in meno di ieri. In calo, per il terzo giorno consecutivo, i ricoveri nei reparti ordinari: 34.038, in calo di 275 nelle ultime 24 ore. I guariti sono oggi 661.180, 24.031 in più rispetto a ieri. Il che porta il bilancio totale degli attualmente positivi in Italia a 795.961.

Vaccino Oxford, ulteriori studi

Praticamente in contemporanea all’uscita dell’ultimo bollettino, il numero uno di AstraZeneca, Pascal Soriot, ha riferito alla Bloomberg che il candidato vaccino contro il coronavirus richiederà “studi supplementari”. La società farmaceutica è partner del progetto al quale hanno lavorato l’Università di Oxford e l’Irbm di Pomezia, e nei giorni scorsi aveva pubblicato i primi risultati della ricerca, parlando di un’efficacia fra il 62% e il 90%, a seconda del tipo di dosaggio. Risultati che, a ogni modo, la comunità scientifica aveva chiesto di approfondire ulteriormente, esprimendo dubbi circa alcuni aspetti della ricerca.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.