Primo piano

Atalanta in finale, Roma vicina al colpo grosso

Ad un passo dall’impresa

Cuore e coraggio non fanno difetto alla Roma che sale in Germania per provare l’impresa titanica di ribaltare il 2-0 dell’Olimpico contro i Campioni di Germania del Bayer Leverkusen. Finisce 2-2 per i tedeschi ed è una beffa amarissima per i giallorossi perché a trequarti di gara erano avanti 2-0, grazie alla doppietta di Paredes dagli undici metri, che aveva rimesso la partita in equilibrio. La Roma attacca, vuole il terzo gol, ma la fortuna si gira dall’altra parte quando su una palla innocua da calcio d’angolo, la palla schizza addosso a Mancini e finisce alle spalle di Svilar. E’ il gol che riporta la qualificazione dalla parte tedesca, che in pieno recupero, con la Toma sbilanciatissima trova il gol del 2-2 che salva l’imbattibilità. Peccato, perché alla Bay Arena la Roma ha giocato una partita semplicemente mostruosa. Ha schiacciato il Leverkusen. Ce l’ha messa tutta la banda De Rossi che esce tra gli applausi. Vicina all’impresa che per volume di gioco e occasioni, avrebbe meritato. Ma questo è il calcio. In finale, il 22 maggio a Dublino, andrà il Leverkusen che sfiderà l’Atalanta.

Cm Leverkusen 09/05/2024 – Europa League / Bayer Leverkusen-Roma / foto Cristiano Mazzi/Image Sport
nella foto: esultanza gol Leandro Paredes

Super Atalanta

Crea, domina, annichilisce un Marsiglia piccolo piccolo, e alla fine si porta a casa vittoria e finale di Europa League. A Bergamo è super Atalanta, che forte dell’1-1 in Francia, prova subito a chiuderla, schiacciando i francesi. De Ketelaere si è fermato sul palo esterno, poi ci ha provato ma senza fortuna Scamacca. Pressione alta dei bergamaschi che hanno continuato a costruire azioni su azioni, prima Koopmeiner, poi la traversa di Scamacca. Il gol è nell’aria, lo trova Lookman grazie anche ad una deviazione di Gigot. Un dominio assoluto quello della Dea che continua anche nella ripresa, e poco dopo la ripresa del gioco, l’Atalanta trova il raddoppio che mette il punto esclamativo sul match: lo firma Ruggieri. Esulta Bergamo, la sua Atalanta è in finale. Meritatamente.

Massimo Ciccognani

Recent Posts

Antonio da Padova, il santo di tutti

Parlare di Antonio di Padova, uno dei santi più venerati della Chiesa, significa ricordare la…

13 Giugno 2024

Sant’Eliseo: ecco cosa significa il suo nome

Sant'Eliseo, profeta dell'Antico Testamento, S. ELISEO Profeta dell'Antico Testamento Palestina, ?- Samaria (Palestina), 790 a.C.…

13 Giugno 2024

Ue-Africa: le politiche migratorie dopo il voto europeo

Un ponte tra Ue e Africa dopo le elezioni europee. Oltre alla guerra scatenata dalla…

13 Giugno 2024

Iraq, la diaspora dei cristiani

In Iraq più del 90 per cento dei cristiani fuggiti da Mosul non pensa di…

13 Giugno 2024

La grande sfida del G7: usare l’intelligenza (umana)

La questione del finanziamento della resistenza ucraina all’invasione russa con i beni del Cremlino all’estero…

13 Giugno 2024

Siccità in Italia: è già emergenza

"Al momento abbiamo una severità idrica alta per quanto riguarda la Sicilia, che è la regione del…

13 Giugno 2024