Al via la gara per i test sierologici: l’annuncio della ministra Azzolina

Arcuri ha indetto la gara. Presentazione delle offerte di gara entro il 16 luglio 2020 alle ore 18:00.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58

Oggi, Lucia Azzolina, il Ministro dell’Istruzione, dal suo profilo Instagram ha annunciato di trovarsi “al Lavoro con i Ministri Speranza e Boccia, Il commissario Arcuri, le Regioni per la ripresa di settembre”. Ha specificato che: “La gara per i test sierologici al personale scolastico è partita. Siamo pronti anche con la gara per i banchi. C’è tanto lavoro da fare ma lo stiamo facendo. Tutti insieme. Remando dalla stessa parte. Nell’interesse di studentesse e studenti che devono tornare a scuola in presenza e in sicurezza”.

Il punto di Cristina Grieco

Ha partecipato al tavolo dell’ incontro Governo- Regioni anche Cristina Grieco, coordinatrice della scuola per le Regioni. Quest’ultima ha dichiarato: “Sui test al personale della scuola non ci sono difficoltà particolari. Il commissario Arcuri ha garantito la copertura economica da parte dello Stato e il presidente della Conferenza delle Regioni, Bonaccini ha chiesto un tavolo per l’organizzazione complessiva, dal momento che i numeri sono alti e vogliamo evitare che ci siano disagi all’ inizio dell’anno scolastico. Piuttosto, quel che mi preoccupa sono gli organici dei docenti”.

Il bando di gara per i test sierologici

Domenico Arcuri, Commissario Straordinario per l’emergenza Covid, ha indetto la gara la in ”procedura semplificata e di massima urgenza” per l’acquisizione e la distribuzione di 2 milioni di kit qualitativi per l’effettuazione dei test sierologici sull’ intero territorio nazionale destinati al personale docente e non docente delle scuole italiane. Il bando può essere consultato sul sito della presidenza del consiglio.

Le offerte devono pervenire entro il 16 luglio 2020 alle ore 18:00. La procedura si dovrà considerare presumibilmente conclusa entro il 28 luglio 2020 con la sottoscrizione del contratto di fornitura.

I dubbi del presidente del Friuli Venezia Giulia

Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, ha chiesto una verifica relativamente alle risorse disponibili e se queste siano già state incluse nel preventivo, per i medici di Medicina Generale che saranno coinvolti nelle analisi sierologiche, previste sul personale scolastico in vista dell’apertura delle lezioni il prossimo settembre.

Il Presidente di Fvg ha osservato che: “Se pensiamo alla data di settembre rischiamo di essere già tardi. E proprio per questo siamo pronti a fornire al Governo tutta la collaborazione della nostra organizzazione, all’interno però di un quadro economico chiaro, che preveda le coperture adeguate per tutte quelle misure di protezione che l’Esecutivo deciderà di adottare”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.