Ap minaccia di non votare la manovra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:42

Alternativa popolare minaccia di non votare la manovra se il bonus bebè non sarà esteso nella sua formula attuale (80 euro al mese) per i primi tre anni di vita. “La norma è chiarissima – precisa il capogruppo Dem in commissione Bilancio Giorgio Santini – il bonus è triennale fino ai tre anni di vita del bambino” come previsto dalla norma originaria. Quello che cambia, come detto, è il valore dell'assegno, secondo la lettura della maggioranza: pieno per i primi 12 mesi di vita del bebè, si dimezza nei due successivi.

Pubblico impiego

Sono però le misure sul fronte assunzioni a giocare la parte del leone: per i ricercatori precari vengono messi a disposizione 10 milioni nel 2018 e 50 milioni dal 2019; fondi a cui si aggiunge la fetta che devono mettere in campo gli enti di ricerca. Così come già annunciato dal governo, ci sarà più tempo per i vincitori di concorso e per gli idonei alle selezioni pubbliche, che saranno valide anche per tutto il prossimo anno.

Lsu

Restando in tema di concorsi, i senatori hanno deciso che dopo 20 anni era arrivato il momento di stabilizzare gli ex Lsu di Palermo, vale a dire i collaboratori scolastici: a disposizione 3,5 milioni nel 2018 e 8,7 milioni dall'anno successivo.

Consumatori risarciti

Tra le misure più significative approvate nel primo round in Parlamento spunta poi il fondo per risarcire i risparmiatori che hanno subito un “danno ingiusto“, riconosciuto con sentenza passata in giudicato e relativo ai bond emessi dagli Istituti di credito. Sul tavolo 50 milioni in due anni (troppo poco secondo le opposizioni) che riguardano in particolare i risparmiatori delle 4 banche poste in risoluzione e delle due banche venete in amministrazione coatta amministrativa.

Le altre misure

Degli oltre 170 emendamenti approvati, superticket e pensioni a parte, molti però sono misure di peso minore e soprattutto molto eterogenee e che secondo le opposizioni sono perlopiù “e mance elettoralistiche“. Arriva così anche in Italia l'enoturismo, che estende i vantaggi fiscali applicati a chi fa agriturismo anche alle visite alle cantine e alle degustazioni; spunta un commissario straordinario per la realizzazione delle opere necessarie alle Universiadi 2019 che saranno ospitate da Napoli, vengono ampliati i poteri del commissario per i mondiali di Sci di Cortina. Sì poi al rifinanziamento per borse di studio e dottorati, ai fondi per continuare sul percorso della “statizzazione“' di accademie e istituti musicali, nonché allo stop, parziale, del pagamento dell'Imu per i rigassificatori offshore che non riguarderà “i manufatti destinati a uso abitativo e dei servizi civili“. Non solo. Nella manovra trovano spazio, tra le tante misure, anche il finanziamento del Centro del libro parlato di Feltre, l'accademia Vivarium novum di Frascati, l'accademia nazionale delle Scienze detta 'dei XL'.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.