Grave incidente stradale nel Perugino: 2 morti e 7 feriti sulla E45 a Marsciano

Oltre all'incidente sull'E45, sempre a Perugia c'è mistero sulle cause della morte di una ragazza 30enne, trovata senza vita in casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:24
L'incidente sulla E45, vicino all'uscita di Pantalla

Grave incidente stradale intorno alle 23 di ieri lungo la strada E45, tra le uscite di Pantalla e Marsciano, lungo la carreggiata per Perugia. Secondo le prime informazioni dei vigili del fuoco e della polizia stradale, le vetture coinvolte nel tamponamento sarebbero tre.

Drammatico il bilancio dello scontro: due persone sono morte e altre sette sono rimaste ferite. Il tratto della E45 in direzione Perugia è stato temporaneamente chiuso al traffico.

Secondo quanto appreso da Ansa da fonti sanitarie, nessuno dei sette feriti sarebbe in pericolo di vita. L’identità delle vittime non è ancora stata resa nota. Uno dei due morti sarebbe un giovane di 22 anni. Le due vittime – secondo quanto si è potuto apprendere – si trovavano a bordo di un’autovettura finita contro il guard rail.

I sette feriti sono stati trasferiti tutti all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia con cinque autoambulanze partite da Pantalla e dal capoluogo umbro.

Secondo quanto riferisce l’ospedale, le loro condizioni non sono particolarmente gravi. Alcuni hanno riportato lesioni leggere. La dinamica e le cause dell’incidente sono in corso di accertamento.

Morta una ragazza

Sempre a Perugia nella giornata di ieri, una ragazza di 30 anni è stata ritrovata senza vita nella propria abitazione, nella frazione di Ponte Felcino. A scoprirlo è stato un conoscente della donna, che ha immediatamente avvisato il 118 e la polizia, poi intervenuti in loco. Inutili i soccorsi, la donna era già deceduta da diverse ore.

C’è stretto riserbo sulla causa del decesso. Al momento, l’ipotesi più accreditata sarebbe quella di un malore nella notte, dunque morte naturale, ma non si esclude a priori la pista dell’overdose. Sono in corso le indagini e qualche elemento in più potrebbe arrivare dall’autopsia già disposta dal magistrato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.