Tunisia, agente della Guardia nazionale rapito e decapitato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:13

Un giovane agente della Guardia nazionale, è stato rapito e decapitato ieri sera, da un gruppo di persone che si sospetta siano terroristi islamici, a pochi chilometri dalla città del Kef. Il cadavere di Hassan Soltani, secondo quanto reso noto questa mattina dal Ministero dell’Interno, è stato trovato nel corso delle ricerche avviate già ieri sera dalla Guardia nazionale e dalla polizia. Secondo il portavoce del Ministero, Mohamed Ali Aroui, il rapimento è stato messo a segno da una dozzina di uomini che hanno bloccato l’agente, che si trovava insieme al fratello, lungo la strada che conduce alla cittadina di Touiref.

I miliziani sono entrati in azione in un tratto isolato della strada. I rapitori hanno poi lasciato libero il fratello di Soltani, che, appena possibile, ha dato l’allarme. Le autorità hanno lanciato un’operazione di rastrellamento in questa regione montuosa della Tunisia, vicina al confine con l’Algeria, per identificare e arrestare i responsabili.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.