Vazquez eletto presidente dell’Uruguay

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04

Storica vittoria della sinistra moderata in Uruguay. Tabaré Vazquez è ora il nuovo presidente del Frente amplio – la coalizione di sinistra al governo a Montevideo dal 2005 – il partito del famoso Josè Mujica. Vazquez al ballottaggio disputato in Uruguay avrebbe battuto lo sfidante del Partito nazionale (o “Blanco”) Luis Lacalle Pou con un vantaggio di oltre 10 punti. È quanto risulta dalle proiezioni diffuse dalle tv locali dopo la chiusura dei seggi: al Frente Amplio viene attribuito circa il 53% dei voti contro il 41% che avrebbe raccolto il partito avversario., confermando il favore degli elettori per il programma elettorale del Frente basato su politiche di solidarietà e riforme di stampo progressiste associate a una politica economica rigorosa e lontana dalle interferenze di Brasile e Argentina.

È la terza volta consecutiva che nel Paese sudamericano vince la coalizione di sinistra. Un notevole traguardo personale per Vazquez, oncologo di 74 anni, che è già stato il primo presidente della storia dell’Uruguay non proveniente dai cosiddetti «partiti tradizionali», il «blanco» e il Partito Colorado («rosso»). Se i risultati finali confermano le proiezioni statistiche, Vazquez avrebbe migliorato il risultato con il quale è stato eletto dieci anni fa, nel novembre del 2004 (51,67%), senza superare però il 54,63% ottenuto nel 2009 dal suo predecessore e compagno di partito, Josè Mujica detto “Pepe”, che durante il suo mandato è diventato uno dei leader globali più noti e apprezzati al mondo per il suo stile di vita austero e vicino ai bisogni del popolo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.