Tensione al Cairo dopo l’assoluzione di Mubarak: oltre 100 arresti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:05

Aumenta la tensione in Egitto: migliaia di persone stanno protestando da ieri contro l’assoluzione dell’ex presidente Hosni Mubarak. Secondo fonti locali, almeno un centinaio di manifestanti sono stati arrestati al Cairo, durante gli scontri con le forze dell’ordine.

E’ giallo sul bilancio delle vittime: il ministero dell’Interno parla di due persone morte e 9 ferite, ma alcune fonti indipendenti parlano una terza presunta vittima. Fin da ieri cortei improvvisati si sono mossi da piazza Tahrir, luogo simbolo della Primavera araba. La polizia, in assetto anti sommossa, ha reagito alle proteste sparando lacrimogeni sui manifestanti.

Mubarak, il cui processo si è concluso venerdì 28 novembre, doveva rispondere della morte di 239 manifestanti rimasti uccisi durante la repressione delle proteste avvenuta proprio nella piazza simbolo della rivolta, nel 2011. Dopo il proscioglimento dell’ex presidente Mubarak, i manifestanti si erano raccolti vicino a piazza Tahrir dove, secondo testimoni, la polizia ha sparato pallottole vere. Il governo ha invece smentito la presunta morte del terzo dimostrante, precisando che la polizia ha utilizzato solo i lacrimogeni per respingere i manifestanti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.