L’Ucraina dell’est accelera: indipendenza o adesione a Mosca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:05

Il capo dell’autoproclamata repubblica ucraina di Lugansk, Igor Plotniski, ha espresso, tramite Facebook, la sua volontà di presentare al Parlamento locale la proposta di indire un referendum per il futuro della regione. Si tratterebbe di scegliere tra due opzioni: o l’indipendenza o l’adesione alla Russia.

Plotniski ha annunciato che qualora “i partecipanti al referendum voteranno per l’adesione alla Federazione Russa, Mosca avrà il pieno diritto di inviare il suo esercito regolare nella regione di Lugansk”. Il leader separatista ha spiegato che la sua decisione è stata dettata dalla decisione delle autorità ucraine di bloccare il pagamento di stipendi, pensioni e sussidi nell’est del Paese.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.