LIBIA, COLLOQUI TRA ONU E DELEGAZIONE DI TRIPOLI IN VISTA DEI NEGOZIATI DI GINEVRA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:13

Bernardino Leon, l’inviato speciale dell’Onu per la Libia, incontrerà a Instanbul una delegazione del Parlamento di Tripoli per convincerli a tornare al tavolo delle trattative e andare verso la formazione di un governo unico.

I negoziati riprenderanno a Ginevra il 3 e il 4 settembre e considerata l’emergenza in Libia, si preannuncia un incontro decisivo per il Paese. Il 12 luglio il leader di Tobruk (riconosciuto a livello internazionale) e delle brigate islamiste “moderate” di Misurata, hanno firmato un’intesa in cui è prevista la creazione di un governo di unità nazionale.

Un accordo al quale non ha ancora aderito la General National Congress, il “Palrlamento” di Tripoli, in quanto prevede la nomina di un premier e due vicepremier ma sotto un’unica Assemblea, quella di Tobruk. Da allora tutto è in alto mare, e proprio la settimana scorsa il capo del Gnc, Salah al Makhzoum, si è dimesso e i colloqui in programma in Marocco sono saltati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.