Casco blu ucciso da fuoco israeliano: la Spagna chiede un’inchiesta

Logo Interris - Casco blu ucciso da fuoco israeliano: la Spagna chiede un'inchiesta
Logo INTERRIS in sostituzione per l'articolo: Casco blu ucciso da fuoco israeliano: la Spagna chiede un'inchiesta

Il caporale Francisco Javier Soria Toledo, 36 anni originario di Malaga, casco blu dell’Unifil, la missione di interposizione delle Nazioni Unite in Libano, è stato colpito mortalmente da fuoco israeliano. Un ufficiale dell’esercito di Tel Aviv ha presentato le scuse delle forze armate al governo spagnolo e alla famiglia, riferendo che saranno indagate le circostanze dell’accaduto.

Il soldato sposato e con una moglie in dolce attesa – scrive il quotidiano di Madrid “El País” – quando il oclpo l’ha raggiunto si trovava nella postazione 428 sopra la ‘Blue Line’, la linea di confine che divide il Libano da Israele. “Il fuoco di mortaio proveniva dall’esercito israeliano” scrive il giornale, citando fonti militari spagnole; per il momento, tuttavia, l’Unifil non ha precisato né il luogo dell’incidente né la provenienza del colpo, limitandosi ad annunciare che verrà approfondita la vicenda.

Le Alture del Golan, annesse da Israele nel 1981 senza riconoscimento internazionale, sono territorio conteso per il loro valore strategico dal punto di vista militare ed economico e un territorio fertile per le popolazioni.