DARK CITIES, IL NUOVO PROGETTO FOTOGRAFICO DI DANIELE CAMETTI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:15

“Dark Cities: Paris” è l’inizio di un lungo progetto che ha portato il fotografo Daniele Cametti ad esplorare le capitali europee sotto una luce diversa. Si tratta di un evoluzione dell’artista nello studio della luce, caratterizzato attraverso la ricerca della bellezza nell’oscurità. Il senso del progetto è legato all’universo della luce, o meglio, della sua assenza, sia dal punto di vista del soggetto ripreso sia della sua riproduzione, in un delicato gioco fatto di ombre ed oscurità che porta a scoprire lentamente luoghi noti e meno noti in una visione lontana e totalmente diversa dal consueto.

Quando si passa da un ambiente luminoso ad un ambiente oscuro, inizialmente si fa fatica ad orientarsi; con il passare del tempo, grazie alla fioca luce residua che filtra da sotto una porta, oppure da un lampione lontano, si inizia a delineare una realtà diversa. La luce fioca si appoggia sulle strutture circostanti disegnando un gioco di forme e superfici acromatiche con sfumature di grigi scuri più o meno intensi. E’ proprio questo che ha ispirato il progetto.

Riguardo al progetto “Dark Cities”, Cametti ha commentato: “Luce ed oscurità sono i due lati opposti dello stesso percorso narrativo con cui racconto i territori che attraverso. Opposti e complementari, imprescindibili l’uno dall’altro come il nero ed il bianco e la notte ed il giorno. L’intento è quello di scoprire cosa c’è nel buio, di trovare del positivo all’interno dell’oscurità, sia in senso materiale che metaforico.”

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.