INCIDENTE SULLA A1, SI RIBALTA UN CAMION CON MAIALI: 1 MORTO E 3 FERITI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16

E’ stato riaperto il tratto dell’Autostrada del Sole, tra il bivio con la A21 (Torino-Brescia) e Parma, chiuso per due incidenti avvenuti questa notte che hanno provocato un morto, tre feriti, lunghissime code e un tir che trasportava maiali che si è ribaltato, disperdendo il carico. Serie ripercussioni sui trasporti si sono verificati anche sulla via Emilia.

Il primo incidente è avvenuto poco prima della mezzanotte, all’altezza del km 102. Un auto e più mezzi pesanti sono stati coinvolti, costringendo il personale di Autostrade per l’Italia a chiudere il tratto tra l’allacciamento con la A15 e Parma. Intorno all’1:30 si è verificato un nuovo tamponamento, in coda al primo incidente, che ha coinvolto tre mezzi pesanti e un’auto: il mezzo pesante, che trasportava maiali vivi, si è ribaltato occupando gran parte della carreggiata, disperdendone il carico. Dei tre occupanti dell’auto, due sono stati soccorsi in condizioni gravi, il terzo, una bambina, è rimasta ferita in modo lieve.

La società di Autostrade per l’Italia consiglia ai viaggiatori sulla A1 in direzione Bologna di proseguire per la A21, immettersi poi sulla A7, A12, A11, e rientrare in A1 all’altezza di Firenze. Per gli autisti che non si sono messi in viaggio, ma che sono diretti a Bologna, viene consigliato di ritardare la partenza, o, in alternativa, percorrere la A4 fino al bivio con la A22, per poi proseguire sulla stessa autostrada in direzione sud fino al bivio con la A1.

Sul luogo dell’incidente sono ancora in corso le operazioni di di messa in sicurezza e di recupero dei maiali, dispersi dai veterinari dell’Asl, oltre alle attività di rimozione dei mezzi coinvolti. Fin dal primo incidente è stata attivata la distribuzione di acqua agli utenti in coda da parte del personale della Protezione Civile e della Direzione secondo Tronco di Milano di Autostrade per l’Italia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.