ANCORA VIOLENZA IN NIGERIA: 9 PERSONE UCCISE DA BOKO HARAM

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Nove persone hanno perso la vita nell’ennesimo attacco di Boko Haram in Nigeria, nel nord-est del Paese dove il gruppo estremista islamico ha creato una vera e propria roccaforte. Dai racconti di alcuni sopravvissuti è emerso che l’assalto è avvenuto ad opera di una decina di uomini armati che hanno fatto irruzione nei villaggi a bordo delle moto. Iniziato nella serata di mercoledì l’attacco si è concluso all’alba di questa mattina.

Nella Nigeria di Buhari è ormai guerra aperta al Califfato nero e la popolazione ha assistito ad un’escalation di violenza da parte del gruppo terroristico: solo negli ultimi due mesi il bilancio dei morti dovuti all’azione dei jihadisti è di 800 persone.

Dal 2009 ad oggi sono invece 15 mila le vittime e oltre due milioni gli sfollati. Quello del 2015 è considerato il peggior massacro legato al terrorismo di Boko Haram, gruppo estremista che nasce all’ombra del teologo islamico Ustaz Mohammed Yusuf e attualmente composto da 10 mila combattenti ben equipaggiati e perfettamente addestrati. Dopo l’arresto di Yusuf 6 anni fa, la leadership è passata ad Abubakar Shekau artefice del rapimento delle 200 studentesse e del feroce attacco nei dintorni di Baga.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.