FAIDA FAMILIARE A TERLIZZI: 7 ARRESTI PER LA SPARATORIA DEL 30 GIUGNO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

Si è concluso con 7 arresti il blitz dei Carabinieri della Compagnia di Molfetta che mette fine alla lunga faida in corso a Terlizzi  e culminata il 30 giugno con il ferimento di Giuseppe e Michele Baldassarre a causa di colpi d’arma da fuoco.

Dalle indagini è emerso che le due vittime facevano parte di un commando di 4 persone armate di kalashnikov e revolver 357 magnum e che si stavano recando dal gruppo rivale capeggiato da Roberto Dello Russo. Quest’ultimo era stato accusato di aver minacciato uno dei Baldassarre in presenza della compagna e della figlia di 10 anni e per evitare sorprese aveva per primo aperto il fuoco contro i due rivali.

Anche Dello Russo sarebbe in manette con le stesse accuse dei quattro avversari. Nell’operazione i Carabinieri hanno fatto luce su un altro episodio avvenuto nell’aprile scorso, quando vennero fermati due albanesi armati con pistole. Dalle successive indagini è stato chiarito che i due, insieme a un terzo complice avevano pianificato l’omicidio di Gioacchino Baldassarre.

 

 

i.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.