Arrestata una maestra in Sicilia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:47

Una maestra di 60 anni, che prestava servizio presso la scuola dell'infanzia “Gianni Rodari” di Milena (Cl), è stata arrestata dai carabinieri con l'accusa di maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni della sua classe. Il fermo è stato eseguito dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mussomeli (Cl), unitamente ai colleghi della stazione di Milena (Cl). La donna è stata raggiunta dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale del capoluogo nisseno, su richiesta della locale procura della Repubblica.

Il caso

Il provvedimento è stato richiesto dal pubblico ministero al termine delle indagini condotte dai Carabinieri che, poco più di un mese fa, avevano ricevuto delle segnalazioni, da parte dei genitori dei minori, circa ripetuti episodi di maltrattamento a carico di una classe di alunni, dai 3 ai 5 anni di età, che frequentano la scuola. Gli investigatori, autorizzati dalla procura, hanno installato una telecamera nascosta all'interno dell'aula scolastica al fine di poter raccogliere elementi di prova. Il quadro emerso sin dal primo giorno di riprese avrebbe confermato l'ipotesi accusatoria: la maestra, tra urla ed atteggiamenti minacciosi, sottoponeva i bambini a percosse, strattonamenti e punizioni di vario genere, tanto da creare un clima di terrore all'interno della classe.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.