Anche a Palermo scontri fra Polizia e manifestanti contro il Dpcm: lanciati petardi e vetri

Rimasto ferito un operatore tv. Due manifestanti fermati dalla polizia.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:03
FONTE: AGI

Dopo Napoli, Milano e Roma, oggi è la volta di Palermo. Qui, il corteo pacifico dei commercianti, all’improvviso, si è trasformato in un uno scontro tra alcuni appartenenti ai centri sociali e gli agenti in tenuta antisommossa.  Subito dopo il lancio di petardi e bottiglie di vetro, la Polizia ha caricato i manifestanti inseguendoli, poi, lungo corso Vittorio Emanuele. L’inseguimento si è concluso alla Vucciria, dove i manifestanti sono riusciti ad approfittare del dedalo di vicoli per dileguarsi.

Due dei manifestanti sono stati fermati dalla polizia.  Durante gli scontri, un operatore del service Tv Dng è rimasto ferito. È stata una bomba carta a colpire il cameraman, che esplodendo a pochi centimetri dalla testa, ha fatto cadere l’uomo. Sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno provveduto a fornire le prime cure, poi lo hanno portato in ospedale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.