Maltempo, rischio di un “uragano mediterraneo” al Sud

Col il passaggio di un vortice ciclonico previste piogge e temporali locali da domani in Sardegna e nel Meridione, con un peggioramento dal pomeriggio. Tempio più stabile nel resto del Paese, con temperature più alte della media, soprattutto al Nord, con valori fino a 20°

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:14

Italia divisa in due, con Nord e un Centro dove la situazione di domani e dell’inizio della prossima settimana dovrebbe rimanere tranquilla, mentre si prevede un’intensa ondata di maltempo nel Meridione e in Sardegna già dalla mattina di domenica 24 ottobre, a causa di un vortice ciclonico che potrebbe portare nubifragi e alluvioni lampo. C’è inoltre la possibilità che si formi un uragano mediterraneo, per via delle temperature ancora molto elevate dei nostri mari e le correnti umide in arrivo dai quadranti meridionali, nel passaggio del vortice dal mar di Sicilia e l’area ionica.

Le previsioni

Cielo coperto su Sardegna, Mezzogiorno e nord della Sicilia, con possibili piogge e temporali locali, con un peggioramento tra il pomeriggio e la sera, nel passaggio dell’area ciclonica dalla Sicilia allo Ionio.

Rischio di nubifragi e alluvioni lampo su Calabria e Sicilia centro-orientale, con il maltempo che proseguirà nel corso della notte.

All’inizio della prossima settimana nel Meridione potrebbe essere interessato da forti precipitazioni, mentre da martedì 26 ottobre il maltempo dovrebbe cominciare a spostarsi verso il Tirreno, interessando la Campania, la Basilicata, il basso Lazio e l’Abruzzo, con rovesci e venti forti lungo le coste.

Nel resto del Paese prevista una maggior stabilità, con sole e temperature sopra la media, soprattutto al Nord, con valori che potrebbero raggiungere anche i 20°C durante le ore centrali della giornata.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.