VENERDÌ 12 LUGLIO 2019, 05:00, IN TERRIS

Guardare la Luna e non il dito

RAFFAELE BONANNI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L

a questione del presunto finanziamento a favore della Lega di petrolieri russi, sta facendo molto scalpore; ma al solito si discute molto dei fatti che sarebbero avvenuti, e non si indaga sulle cause che stanno alla base delle esigenze delle forze politiche di procurarsi sostegni economici per stare in campo. A parte la confusione che si genera quando si accusa un politico o un partito di finanziamento illecito (situazioni non sempre vere), generate dalla volontà di screditare i propri avversari, come anche nella polemica odierna è assai palese, nessuno fa un discorso coscienzioso sul finanziamento della democrazia.

Come è noto gran parte dei finanziamenti pubblici sono ridotti al lumicino, e comunque sono largamente insufficienti per impiantare una azione organizzativa-politica di chicchessia. Dal che è facile intuire, che qualora la situazione attuale dovesse perpetuarsi, il finanziamento può avvenire nei fatti solo illecitamente, oppure come è accaduto con Berlusconi, con finanziamenti propri, condizione che comporta delle disfunzioni democratiche gravissime. Quindi più che guardare al dito che indica la luna, sarebbe importante guardare direttamente la luna. Siamo maturi sul piano democratico da saper affrontare il tema per quello che è, per riprendere con obiettività il dossier finanziamento pubblico?

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La foreign fighter italiana condannata
TERRORISMO

Condannata una foreign fighter italiana

Oggi la Turchia ha iniziato le espulsioni dei miliziani jihaadisti rinchiusi nelle sue prigioni: sono 1.200
Padre Hovsep Petoyan, ucciso in Siria dai miliziani dell'is - Foto © Public Radio of Armenia
SIRIA

Sacerdote cattolico armeno ucciso dai miliziani isis

Morto anche il padre della vittima. La paura di un ritorno del califfato
L'attore LeVar Burton interpreta Kunta Kinte nella prima serie tv
RIEVOCAZIONE

Quando la tv era antidoto al razzismo

Il 40° anniversario della serie televisiva “Radici, le nuove generazioni” e l’esigenza di un impegno etico...
Una scena della vita di San Martino a fumetti, realizzata da Mabel Morri nella Chiesa di San Martino in Riparotta di Viserba Monte, alle porte di Rimini
SANTO DEL GIORNO

San Martino riporta il fumetto in chiesa

A Rimini, l'artista Mabel Morri ripercorre la vita di uno fra i santi più popolari
Polizia di Stato
AOSTA

Sgominata banda di passeur: 6 arresti

L'operazione, coordinata dalla Dda di Torino, è stata denominata "Connecting Europe"
Operatore sanitario Cuamm
MEDICI CON L'AFRICA CUAMM

Gentiloni, Africa: "40 miliardi dalla Ue nei prossimi 7 anni"

Del Re: "Bisogna costruire insieme l’Africa del futuro dove ogni persona conta"
Vigili del fuoco australiani all'opera
AUSTRALIA

Incendi: dichiarato lo stato di pericolo "catastrofico"

I roghi interessano più Stati: tre persone sono morte e molte altre risultano disperse
Luiz Inacio Lula da Silva

L’esperienza di Lula, un avvertimento per i democratici

L'esperienza amara di Luiz Inacio Lula da Silva, ex presidente della Repubblica brasiliana, credo che debba essere...
Il presidente della Cei mons. Gualtiero Bassetti
COOPERAZIONE

Bassetti: “La Chiesa dialoga con tutti, non alza steccati”

Il presidente della Cei ribadisce che l’episcopato “non sostiene maggioranze né fa opposizione”
SERIE A

La Roma cade a Parma: Cagliari e Lazio terze

I giallorossi affondano sotto i colpi di Sprocati e Cornelius. Vincono sardi e biancocelesti, successo anche per la Juve
Evo Morales
SUD AMERICA

Caos in Bolivia, Morales si dimette

Il presidente denuncia azioni di "gruppi violenti e irregolari" ma cede alla pressione dell'esercito
Pedro Sanchez
ELEZIONI

Il Psoe vince ma non basta: Spagna senza maggioranza

Socialisti primo partito, scende Podemos. Exploit di Vox e della destra