SABATO 14 DICEMBRE 2019, 11:40, IN TERRIS

ASSISI | PERUGIA

Mattarella riceve la Lampada della Pace di San Francesco

"E' un riconoscimento all'Italia: promuoviamo la pace dove non c'è in ogni parte del mondo"

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Sergio Mattarella riceve la Lampada della Pace
Sergio Mattarella riceve la Lampada della Pace
I

l Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto oggi in dono dai Frati del Sacro Convento di Assisi la “Lampada della pace di San Francesco”. "Interpreto la consegna della Lampada della pace come un riconoscimento all'Italia", ha detto ad Assisi Mattarella ricevendo il dono. "L'Italia collabora attivamente per promuovere la pace dove non c'è in ogni parte del mondo, anche nei Paesi più lontani. Con la sua azione politica, con la sua azione diplomatica, con le missioni dei suoi militari in luoghi molto lontani, come Timor Est, o meno lontani, come il Libano" ha detto Mattarella. "L'integrazione europea - ha aggiunto - è stata ed è una grande costruzione di pace" e "c'è bisogno di grande impegno per la pace e di educazione alla pace. Ve ne é grande bisogno, di pace, in un periodo in cui si assiste a numerosi e gravi conflitti regionali, a contrasti crudeli e scontri a carattere etnico o per motivi pseudoreligiosi, in un periodo in cui rischiano di venire meno i limiti agli armamenti nucleari". "La pace - ha concluso il Capo dello Stato - non è un'utopia ma un approdo da costruire, e l'unica via è il dialogo".


Le motivazioni

“Con questo gesto simbolico, vogliamo additare soprattutto ai giovani, per suo tramite, un testimone credibile della politica e delle istituzioni chiamate a promuoverla”. Lo ha detto stamani padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento di Assisi, ripreso dal Sir, in apertura della cerimonia di consegna della Lampada della pace al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “La sua guida luminosa e umile ci consente di alimentare la fiducia e la speranza di vedere ancora un’Italia umana, di poterla costruire insieme – ha aggiunto padre Gambetti -. In lei riconosciamo un presidio dei principi costituzionali e democratici dell’Italia, improntati al confronto e al dialogo con tutti”. A nome dei frati, il Custode ha apprezzato il “vigile impegno” del capo dello Stato “indirizzato a prevenire tutte le forme di odio, di sopruso e di egoismo che minacciano la sicurezza e la pacifica convivenza nel nostro Paese”. “E condividiamo il suo continuo richiamo al senso di appartenenza, a sentirsi comunità di uomini e donne che aderiscono a valori, prospettive, diritti e doveri volti a promuovere una società più libera, giusta e fraterna, che consenta l’integrale sviluppo umano di ogni persona”. Guardando alla situazione nel Paese, p. Gambetti ha evidenziato come “le mancanze di rispetto nei confronti della Costituzione, delle autorità elette e dei più anziani affievoliscono la grammatica dell’identità nazionale”. “Siamo profondamente feriti nella coscienza civica dalla barbarie culturale che sta debordando, anche ai livelli che ancora vorremmo considerare più alti. Per asserire la propria identità di italiani non c’è bisogno di urlarla, di sventolarla o di chiudersi”. Quindi, l’auspicio che il Parlamento “fosse nuovamente esempio di dialogo, in particolare per i più giovani”. “Solo così il nostro popolo potrà ancora ancora esercitare il proprio diritto di sovranità, senza svenderlo all’uomo forte di turno”. Tracciando il profilo del leader, il francescano ha indicato “uomini umili e saggi per governare, che non amino il protagonismo dei narcisisti, non facciano continuamente propaganda e si pongano in modo garbato”. “Cerchiamo persone salde in se stesse e non in virtù dei consensi, capaci di dialogo, di ponderazione e di creatività. Come Liliana Segre che, nonostante gli atti di sgarbatezza e di odio di cui ancor oggi è vittima, continua ad illustrare ‘la Patria con altissimi meriti in campo sociale’”.


Cerimoniale

Alla cerimonia di consegna, che si è tenuta nella Basilica Superiore di San Francesco, hanno preso parte, fra gli altri, il Legato Pontificio per la Basilica di San Francesco, Card. Agostino Vallini, il Presidente della Cei, Card. Gualtiero Bassetti, il Custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti e il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. Nel corso della visita ad Assisi, il Capo dello Stato visiterà la Tomba di San Francesco, incontrerà la comunità francescana e assisterà stasera al 34° Concerto di Natale. Il riconoscimento, nelle ultime edizioni, era stato assegnato al Presidente delle Repubblica Colombiana, Juan Manuel Santos, "per lo sforzo tenuto nei processi di riconciliazione con le Farc"; alla Cancelliera tedesca, Angela Merkel che "nella sua Germania e in Europa, si è distinta nell'opera di conciliazione in favore della pacifica convivenza dei popoli"; e al Re di Giordania, Abdullah II, per “la sua azione e il suo impegno tesi a promuovere i diritti umani, l’armonia tra fedi diverse e l'accoglienza dei rifugiati".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
CLIMA

La tempesta Gloria fa 7 morti in Spagna

Evacuate 1.500 persone nei Pirenei orientali. Allerta in Francia
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nell'incontro con il il presidente dello Stato d'Israele, Reuven Rivlin
VISITE DI STATO

Mattarella: Sull'antisemitismo mai abbassare la guardia

Il presidente della Repubblica ha incontrato Rivlin. Oggi atteso al Forum sull'antisemitismo e la Shoah
CORONAVIRUS

Ricciardi:"Gli inglesi mettano a disposizione il test di laboratorio"

Il direttore dell'Osservatorio Italiano sulla Salute spiega a Interris.it le misure dell'Oms per prevenire la pandemia
Passeggeri che indossano mascherina all'aeroporto di Hong Kong - Foto © Anthony Wallace per AFP; a destra: particelle del virus della Sars - Foto © NIAID
ALLERTA EPIDEMIA

Virus cinese, sono 25 le vittime. A Roma il primo aereo da Wuhan

Effettuati controlli all'aeroporto di Fiumicino. Si teme una nuova Sars
GERMANIA

Turingia, si ribalta scuolabus: morti due bimbi

Nella stessa giornata un altro incidente in Alta Baviera: diversi alunni feriti
L'aeroporto di Mitiga, a Tripoli
LIBIA

Haftar annuncia una no-fly zone su Tripoli: chiude l'aeroporto di Mitiga

L'uomo forte della Cirenaica ha dichiarato che verrà abbattuto qualsiasi aereo militare o civile che sorvolerà...
GEMELLI

Bassetti: "No a una sanità per i poveri e una per i ricchi"

All'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università Cattolica, il presidente della Cei mette in guardia da...
INDAGINE DEL CENSIS

In Italia il 2031 sarà l'anno zero dei matrimoni

La diminuzione costante delle nozze raggiungerà tra 11 anni la data di "decadenza statistica"
Coltivazione di marijuana a Gioia Tauro
CATANIA E GIOIA TAURO

Doppio blitz contro lo spaccio: sequestrati 13 mln di dosi

Si è suicidato in carcere un esponente della 'ndrangheta della cosca Figliomeni di Siderno
ANAGRAFE

Nel nome del padre e della madre

Sempre più genitori decidono di dare al neonato il cognome di entrambi. Le norme in Italia e nel resto d'Europa
Ospedale Civico di Palermo
OSPEDALE CIVICO E ASP | PALERMO

Truffa al servizio sanitario: primario ai domiciliari, 15 indagati

Dichiarato l’uso di dispositivi medici in numero notevolmente superiore rispetto a quello realmente usato
ROMA

Governo ad alta tensione, opposizione all'attacco

Conte non va a Davos per urgenti impegni di governo. Scoppia la polemica per uno spot di Porta a Porta con Salvini
Intelligenza artificiale (AI)
AVEZZANO | L'AQUILA

"Uomo on-life: tecnologia al servizio o persona bannata?"

Evento di sensibilizzazione e approfondimento, con mons. Paglia, Pontificia Accademia per la Vita
Corruption Perceptions index 2019
CPI 2019

Percezione della corruzione: Italia solo 51/a

Transparency International: "Lieti di vedere un ulteriore miglioramento, ma speravamo in qualcosa di più"