DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019, 15:45, IN TERRIS


GOVERNO

Caos Bankitalia, Tria: "Tutelarne l'indipendenza"

Il ministro dell'Economia interviene sulla polemica ma Salvini ribadisce: "Guardare avanti è il minimo"

REDAZIONE
Giovanni Tria
Giovanni Tria
C'

è sempre Bankitalia al centro del dibattito politico e, nella giornata di oggi, ci tornano sopra sia il ministro dell'Interno Salvini che quello dell'Economia, Giovanni Tria. Quest'ultimo, all'Ansa, ribadisce che l'indipendenza dell'istituto bancario "va difesa, mi sono già espresso". Un modo stringato per dire che, sul tema, la posizione del Mef resta in qualche modo divergente con quella "discontinuità" chiesta a più riprese dai due vicepremier (soprattutto dal leader pentastellato) poiché, assieme a Consob, Bankitalia era stata messa nel mirino perché accusata di non aver adempiuto ai suoi compiti di vigilanza. Nella giornata di ieri, Di Maio e Salvini erano stati chiari: "Banca d’Italia e Consob andrebbero azzerati, altro che cambiare una-due persone. Az-ze-ra-ti. Dov’erano mentre questi signori (i vertici degli istituti coinvolti dal crac) mangiavano?". Così Salvini. Poi il collega vicepremier: "Per Bankitalia serve discontinuità. Se pensiamo a tutto quel che è accaduto in questi anni non possiamo pensare di confermare le stesse persone che sono state fino ad oggi nel direttorio di via Nazionale".


Tajani: "Evitare propaganda"

Anche Matteo Salvini, dal campo profughi di Padriciano, nel Giorno del Ricordo, è tornato a sottolineare la sua posizione sul tema: azzerare i vertici per i presunti mancati controlli sulle ultime crisi bancarie: "Sono d'accordo con Di Maio. Provare a guardare avanti mi sembra il minimo". Nell'ambito della stessa Giornata, sull'argomento si è inserito anche il commento del presidente dell'Europarlamento, Antonio Tajani, piuttosto critico verso l'esecutivo: "Su Consob e Banca d'Italia credo che bisogna evitare di fare propaganda. Ricordiamoci che esiste una autonomia della Banca d'Italia come è autonoma la Banca centrale europea. Non bisogna distrarre l'opinione pubblica con slogan ad effetto. Soprattutto quando ci sono problemi di recessione di economia disoccupazione e lo spread che aumenta... Questo governo trova sempre un nemico per nascondere i problemi esistenti. Vorrei che parlassero di più di lavoro, di disoccupazione di impresa".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Conferenza Parole Guerriere alla Camera
LA RAI DEL CAMBIAMENTO

Foa: "Valorizzare l'informazione alternativa"

Il presidente del servizio pubblico ha partecipato al seminario del M5s "Parole guerriere"
Migranti minori in Italia
RAPPORTO MINORI MIGRANTI IN ITALIA

Unicef: "Obiettivo 2019, raggiungere 6mila ragazzi"

"Manca il 30% dei fondi necessari per raggiungere questi risultati"
SCUOLA

Studenti in piazza contro il nuovo esame di maturità

Gli alunni: "Bocciamo il governo"
Matteo Messina Denaro
CAMPOBELLO DI MAZARA (TP)

Soldi alla famiglia di Messina Denaro: 3 fermi

Un avviso di garanzia è stato notificato al deputato regionale di Forza Italia Stefano Pellegrino
I manifesti contro Juncker e Soros
PPE

Fidesz di Orban rischia l'espulsione

Non rientra il caso degli attacchi a Juncker da parte del governo ungherese
Gianfranco Duini e la vittima, Claudia Bortolozzo
MARGHERA (VE)

Uomo uccide la moglie, poi si costituisce

Gianfranco Duini, 43enne, ha accoltellato la consorte, Claudia Bortolozzo di 52