VENERDÌ 23 NOVEMBRE 2018, 00:02, IN TERRIS

Il trionfo del Family Day

GIUSY D'AMICO
Family Day del giugno 2015 - P.zza San Giovanni, Roma
Family Day del giugno 2015 - P.zza San Giovanni, Roma
L

a circolare del Ministero dell'Istruzione che obbliga tutte le scuole d'Italia a garantire ai genitori degli studenti il consenso informato preventivo è una grande notizia, che riafferma il principio di democrazia e il diritto costituzionalmente riconosciuto della famiglia ad istruire ed educare i propri figli. Ora tutte le scuole dovranno informare e chiedere preventivamente il consenso ai genitori su tutte le attività e progetti scolastici che non attengono al curricolo obbligatorio delle discipline e, in caso di dissenso, esonerare gli studenti.

Si tratta di una vittoria dei genitori e del loro impegno nella tutela della libertà educativa. L'Associazione promotrice delle due oceaniche piazze del Family Day ora vede riaffermato un diritto. A San Giovanni in Laterano e al Circo Massimo abbiamo detto "Stop Gender nelle scuole" insieme a migliaia di famiglie ed oggi - dopo anni di trattative, manifestazioni, mobilitazioni interne ed esterne alle scuole, di genitori nelle piazze, sotto le finestre del Miur, dentro i loro uffici, con i loro funzionari che ad ogni governo suonavano musiche diverse - il risultato è stato raggiunto. Dopo anni di contatti diretti con i dirigenti scolastici, con uffici regionali e provinciali, anni di accompagnamento spesso silenzioso nei confronti di centinaia di genitori preoccupati, a cui decodificare progetti a rischio e indicare strategie per una partecipazione sempre più attiva e consapevole, oggi esultiamo per la libertà.

Anni di collaborazioni amiche con le associazioni di genitori delle grandi piazze ma anche di quelle non direttamente coinvolte. Anni di contatti trasversali, alleanze intrecciate e di lavoro da amanuensi digitali. Alla fine ha trionfato il diritto, ha trionfato il buon senso, ma tutto questo terreno guadagnato deve continuare a farsi strada con una partecipazione sempre più attenta delle famiglie nel riappropriarsi dell'educazione dei propri figli senza concedere su questo appalti gratuiti alle scuole. Sui valori più profondi che appartengono al bagaglio di cultura, tradizioni e insegnamenti della famiglia non può intervenire lo Stato. Necessario dunque continuare a vigilare, esserci, associarsi e stare sul pezzo, non sono più i tempi della fiducia cieca ma di una speranza rinnovata nella scuola perché profondamente trasformata nel modo di parteciparla con i nostri figli e con il corpo docente insieme agli organi collegiali.

Si deve, dunque, rivolgere un grazie agli amici del direttivo Non Si Tocca La Famiglia, delle associazioni dei genitori coinvolte direttamente in questa battaglia di civiltà: Comitato art. 26, Generazione Famiglia, ProVita, i membri della Commissione scuola Difendiamo i Nostri Figli, e la moltitudine di associati, amici, simpatizzanti e famiglie note e meno note che hanno contribuito alla nascita di questo popolo consapevole e ormai attento ad interagire con coscienza e puntualità nella scuola.

Giusy D'Amico - presidente Associazione Non Si Tocca La Famiglia

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Fedeli in piazza San Pietro
PIAZZA SAN PIETRO

Il testo integrale dell'Angelus del Papa

Il Pontefice ha commentato il Vangelo sulle Nozze di Cana
Soccorritori al lavoro
SPAGNA

Bimbo nel pozzo: è corsa contro il tempo

Scavata la metà del tunnel parallelo che potrebbe salvare la vita al piccolo Julen
Donald Trump
USA

Shutdown: arriva la proposta di Trump

Estensione della tutela per i "Dreamer" in cambio dei fondi per il muro al confine col Messico
Alunni col grembiule

Grembiuli e civismo

La proposta del ministro Salvini, di obbligare gli alunni fino alle medie di indossare grembiuli durante le lezioni di...
Naufragio nel Mediterraneo
MIGRANTI

Almeno 170 morti in due naufragi

Un gommone affondato ieri: 117 dispersi. L'Unhcr: "Morte altre 53 persone". Ramonda: "Potenziare viaggi sicuri...
Don Luigi Sturzo

Il messaggio di don Sturzo "agli uomini liberi e forti"

Riportiamo il commento di un nostro lettore che ci ha inviato il suo contributo: "Gentile direttore. Il...
Roma-Torino 3-2. L'esultanza di Nicolò Zaniolo, il migliore in campo - Foto © Twitter
SERIE A

La Roma segna, soffre e vince: Toro domato

I giallorossi superano 3-2 i granata: Zaniolo e Kolarov nel primo tempo, Rincon e Ansaldi nella ripresa. Decide El Shaarawy
Pattuglia della Polizia
BRESCIA

Quattro ragazzini in fuga scomparsi da giorni

Non si tratterebbe di un allontanamento dovuto a situazioni familiari complesse
Mons. Paolo Giulietti
LA NOMINA

Mons. Giulietti nuovo arcivescovo di Lucca

Papa Francesco sceglie l'attuale vescovo ausiliario di Perugia-Città della Pieve. Bassetti: "Un riconoscimento...
Jose Javier Salvador Calvo nel 2003, il giorno dell'arresto
TERUEL (SPAGNA)

Uxoricida uccide la nuova compagna e si suicida

Jose Javier Salvador Calvo aveva già scontato 15 anni di carcere per l'omicidio della moglie
Scarpa contraffatta con l'etichetta asportabile
ANAGNI (FR)

Contraffazione: sequestrate 140mila paia di scarpe

Materiali di scarsa qualità e riproducenti illecitamente diversi modelli del marchio Nike
Il Papa in udienza con i delegati luterani finlandesi - Foto © Vatican Media
UDIENZA AI LUTERANI FINLANDESI

Il Papa: "Preghiera ed ecumenismo, impegni non rimandabili"

Il Santo Padre riceve i delegati finlandese: "E' nell'annuncio del Vangelo che ritroviamo il nostro cammino...