Cosa può fare il governo contro il caro bollette

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:02

Se non si risolverà al più presto l’attuale crisi energetica, prevedo un autunno molto pesante, quasi drammatico, per le famiglie italiane. Ormai, siamo giunti ai livelli di spesa nonché a bollette insostenibili che, per le famiglie stesse, implicano il rischio di morosità. Bisogna quindi trovare una soluzione per quanto riguarda l’importo delle stesse, attraverso una riduzione delle tasse. Il governo, su questo versante, allo stato attuale, può detassare le tariffe e mantenere la detassazione dei carburanti che, attualmente, è stata prorogata ad ottobre ma, se non ci sarà una soluzione definitiva, deve continuare. Oltre a questo, bisogna prevedere l’ottenimento degli sconti in bolletta per le famiglie che hanno un reddito superiore ai 12 mila euro. C’è l’intenzione, e noi la chiediamo, di alzare ulteriormente il tetto Isee per l’abbattimento delle tariffe e poter usufruire delle riduzioni del caso.

Inoltre, è molto importante, aiutare le piccole e medie imprese, la cui chiusura per via della situazione economica generale, sarebbe un duro colpo. Ciò provocherebbe un’importante ricaduta sulle famiglie perché, se si verificano cassaintegrazione o licenziamenti, è chiaro che, il potere d’acquisto complessivo delle stesse, ne risentirebbe in termini negativi e importanti. L’aiuto è fondamentale per tale tipologia di imprese, soprattutto per quelle energivore, ad esempio nel settore della ceramica e del vetro oppure ai commercianti e ai ristoratori che hanno delle spese molto importanti su cui bisogna intervenire. Però, la cosa più importante da fare in qualità di governo, è andare in Europa e battere i pugni per far sì che venga messo un tetto ai costi del gas e dell’elettricità. Sappiamo per certo che, ciò che sta accadendo, è frutto di speculazioni fatte da strumenti finanziari in mano ai grandi fondi speculativi internazionali i quali, giocano alla borsa di Amsterdam, producendo i rincari che si ripercuotono su tutti gli italiani, dalle famiglie alle imprese. Questo è il punto molto importante da portare a casa in maniera chiara, esplicita e determinata.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.