MARTEDÌ 22 OTTOBRE 2019, 16:30, IN TERRIS

GIAPPONE

Il nuovo imperatore Naruhito e la cerimonia misteriosa

Oggi si è tenuta a Tokyo la sua intronizzazione. Il prossimo 14 novembre, l'imperatore potrebbe "coniugarsi alla dea del sole"

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'imperatrice Masako durante la cerimonia d'intronizzazione dell'imperatore Naruhito - Foto © AFP
L'imperatrice Masako durante la cerimonia d'intronizzazione dell'imperatore Naruhito - Foto © AFP
I

l cielo plumbeo sul palazzo imperiale di Tokyo porta alla mente ancora le tragiche immagini del passaggio del tifone Hagibis, ma oggi il Paese si proietta nella speranza del futuro, celebrando l'intronizzazione dell'imperatore Naruhito. Alla cerimonia stanno prendendo parte i leader e le famiglie reali da tutto il mondo: circa duemila gli invitati, fra dignitari provenienti da 190 Stati, regioni ed organizzazioni internazionali e 400 capi di Stato, come il presidente filippino, Rodrigo Duterte, il vicepresidente cinese, Wang Qishan ed il consigliere di Stato del Myanmar, Aung San Suu Kyi. Dagli Stati Uniti, il vicepresidente Mike Pence ha dovuto declinare l'invito: in sua rappresentanza, è invece presente il segretario ai Trasporti, Elaine Chao. In rappresentanza dell'Italia, alla cerimonia è presente la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati. 


La cerimonia di intonizzazione dell'imperatore Naruhito - Video © CNA


La cerimonia

L'intronizzazione si è tenuta alle 13 (ora di Tokyo) ed è durata circa 30 minuti. Naruhito, vestito con il Korozen no goho, il tradizionale paramento imperiale risalente al nono secolo, ha pronunciato il suo discorso, proclamando ufficialmente la propria ascesa al trono. Seguendo la ritualità della cerimonia, dopo il suo intervento ha preso la parola il primo ministro giapponese Shinzo Abe, che ha rivolto al neo imperatore il tradizionale augurio del banzai (diecimila anni), con cui si prospera lunga vita a chi siede sul trono del crisantemo. La cerimonia d'intronizzazione è molto elaborata e prevede una rigorosa osservanza liturgica, come la consegna degli oggetti rituali che simboleggiano l'istituto imperiale (la spada, il gioiello e lo specchio). Gli organizzatori si sono attenuti alle regole della precedente cerimonia, che risale a quella dell'imperatore Akihito - conosciuto anche con il suo epiteto imperiale Heisei - , che qualche tempo fa ha deciso di abdicare a favore del figlio. Alcuni costituzionalisti hanno, però, espresso riserve sulla cerimonia ed altri l'hanno critica pesantemente.


Il rituale segreto

Come da prassi, la moglie di Naruhito, la 26enne Masako, era nella stanza. Molti hanno, però, fatto notare la differenza tra questa cerimonia e la precedente risalente a maggio, quando - scrive il New York Times - l'imperatrice non era presente perché una legge della famiglia imperiale impedisce alle donne di succedere al trono. In questo caso, la sua presenza è giustificata perché l'intronizzazione è stata progettata per presentare l'erede al trono del crisantemo al resto del mondo. Ma c'è un altro mistero: come prevede il protocollo giapponese, l'ultima fase della cerimonia avverrà il prossimo 14 novembre: una vicenda misteriosa in cui l'imperatore prenderà parte ad un rituale segreto noto come daijosai. In un edificio in legno appositamente installatato, Naruhito entrerà in comunione con gli spiriti degli antenati ed altre divinità. Sebbene la cerimonia resti totalmente segreta, alcuni ritengono che il rito preveda uno speciale rapporto fra l'imperatore e la dea Amaterasu Omikami, la divinità che, secondo la tradizione, è la progenitrice della linea imperiale. Sul rituale ci sono varie ipotesi: secondo alcuni, il neo erede "si trasformerà in dio", secondo altri avrà un rapporto coniugale con la dea del sole. La segretezza del cerimoniale ha suscitato critiche mitigate perché la famiglia imperiale è ancora amata in Giappone. Si calcola che le tre cerimonie di intronizzazione siano costate al Paese 2,1 miliardi di yen, vale a dire circa 16 milioni di euro.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Gaetano Micciché
SERIE A

Caos in Lega, Micciché si dimette

Il presidente, eletto nel marzo 2018, ha rassegnato le sue dimissioni: "Su di me indiscrezioni inaccettabili"
Palazzo Madama, sede del Senato
IL PUNTO

I nodi della politica

Presentati gli emendamenti alla Manovra, parte la discussione in Senato in vista dell’approvazione della legge di bilancio
Cesare Battisti
TERRORISMO

Cesare Battisti sconterà l’ergastolo

La decisione della Corte di Cassazione sul ricorso proposto dalla difesa dell’ex terrorista dei Pac
TARANTO

Ex Ilva, l’inchiesta continua

Perquisizioni della Guardia di Finanza a Taranto e Milano, mentre si cerca una soluzione politica. Mattarella incontra sindacati
Banco Alimentare
CONTRO LO SPRECO

“I fondi Ue sono fondamentali per aiutare i poveri”

Appello del Banco Alimentare: il numero degli indigenti è raddoppiato in Italia dall'inizio della crisi
Una sala bingo
REGGIO CALABRIA

Sequestrati beni alle cosche, c'è anche una sala bingo

I locali riconducibili a 4 imprenditori contigui alle principali 'ndrine reggine
Ingessatura
PALERMO

Falsi incidenti e "spaccaossa" per truffare le assicurazioni

Nove fermi e sequestro di beni al mandamento mafioso di Brancaccio
Minatori cinesi
SHANXI | CINA

Esplosione nella miniera di carbone: 15 morti

La fuga di gas all'interno di una galleria ha provocato anche 9 feriti, solo 11 i superstiti
Vigili del fuoco
LA MANIFESTAZIONE

I vigili del fuoco scendono in piazza

Il sindacato Conapo: chiediamo solo pari trattamento ma continuano a trattarci come un Corpo di serie B
Camera dei Deputati

Un Centro autonomo e alternativo

Dopo la fulminea irruzione di Matteo Renzi nella desertica area centrista, ecco che molti altri spingono da ogni parte...
Mike Pompeo
MEDIO ORIENTE

Gli Usa ci ripensano: "Legali le colonie israeliane"

Washington non ritiene più in violazione del diritto internazionale gli insediamenti in Cisgiordania
ArcelorMittal
EX ILVA

ArcelorMittal, passo indietro: l'altoforno resta acceso

L'azienda annuncia la sospensione dello spegnimento. E Conte si prepara a tornare al tavolo delle trattative