MARTEDÌ 11 DICEMBRE 2018, 18:51, IN TERRIS


DOPO IL CASO HUAWEI

Ex diplomatico canadese detenuto in Cina

Tensione altissima fra Pechino e Ottawa dopo l'arresto di Meng Wanzhou

REDAZIONE
Il canadese detenuto in Cina
Il canadese detenuto in Cina
N

ervi tesi fra Canada e Cina sull'onda del caso Huawei che ha portato all'arresto della direttrice finanziaria del colosso tecnologico, Meng Wanzhou, avvenuto il 1 dicembre scorso a Vancouver. 


In arresto

Un ex diplomatico canadese si trova in stato di detenzione in Cina, e l'organizzazione non governativa per cui opera ha dichiarato di lavorare per acquisire informazioni su di lui e per ottenerne il rilascio. "L'International Crisis Group è a conoscenza delle notizie che il suo senior adviser per l'Asia nord-orientale, Michael Kovrig, è detenuto in Cina", scrive la Ong in una nota pubblicata sul proprio sito web. "Stiamo facendo tutto il possibile per assicurare informazioni in più su dove Michael si trovi e sul suo immediato e sicuro rilascio".


Diplomatico

Kovrig, ricorda il quotidiano canadese Star Metro, aveva lavorato nel 2016 come esperto per la visita del primo ministro canadese Justin Trudeau a Hong Kong, ed era stato un diplomatico di Ottawa a Pechino e nell'ex colonia britannica in diversi momenti tra il 2003 e il 2016, prima di entrare nell'International Crisis Group. Secondo quanto scrive il Wall Street Journal, che cita una fonte a conoscenza dei movimenti dell'esperto canadese, Kovrig, che vive a Hong Kong, era arrivato a Pechino all'inizio di dicembre per un lavoro di ricerca sul regime nordcoreano di Kim Jong-un.


Il caso Huawei

La scomparsa dell'ex diplomatico, come di diceva, arriva in un momento di forte tensione diplomatica tra Cina, Canada e Stati Uniti per il caso Huawei. Meng è sotto processo presso la Corte Suprema della British Columbia, a Vancouver, con l'accusa di frode per avere aggirato le sanzioni contro l'Iran, per la quale gli Stati Uniti chiedono l'estradizione della donna. Alla seconda udienza, ieri, Meng ha offerto di sottoporsi a sorveglianza elettronica 24 ore al giorno in caso di concessione della liberta' vigilata, in attesa della sentenza sulla sua estradizione negli Usa. La terza udienza è prevista nelle prossime ore.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dorothea Wierer
COPPA DEL MONDO

Biathlon, trionfo per Dorothea Wierer

L'altoatesina conquista la Coppa generale, è la prima in assoluto per l'Italia. Lisa Vittozzi (2a) completa il...
La Viking Sky in balia delle onde
NORVEGIA

La Viking Sky attracca a Molde

Incubo finito: tutti in salvo i 1300 passeggeri, 460 evacuati con gli elicotteri
Xi Jinping
LA VISITA

Xi a Palermo, un'eredità reciproca

Il presidente cinese vola nel Principato di Monaco dopo una giornata intensa in Sicilia: "Aumenteranno i turisti...
Il piatto finito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pennette panna e gamberetti: giocare facile a tavola

Bastano pochi ingredienti per realizzare un piatto da consumare da soli o in famiglia
Rafi Eitan
ISRAELE

Addio a Rafi Eitan, catturò Eichmann

La leggenda del Mossad si è spenta a 92 anni. Pose fine alla latitanza dell'ex SS
Italia-Finlandia 2-0. L'esultanza degli Azzurri dopo la rete di Barella
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

La giovane Italia parte forte: Barella-Kean, Finlandia k.o.

Gli Azzurri s'impongono 2-0 alla Dacia Arena. Qualcosa da sistemare ma la strada è giusta. Esordio per Zaniolo