VENERDÌ 26 GENNAIO 2018, 15:00, IN TERRIS

GERMANIA

Al via le trattative per il nuovo governo

Iniziati negoziati fra Merkel, Schulz e Seehofer. La cancelliera: "Dobbiamo essere rapidi"

EDITH DRISCOLL
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Seehofer, Merkel e Schulz (dpa)
Seehofer, Merkel e Schulz (dpa)
S

ono iniziati in Germania i negoziati tra Angela Markel, Martin Schulz Horst Seehofer per la formazione del nuovo governo, espressione della Grosse Koalition tra Spd, Cdu e Csu. 


Parola ai leader

La cancelliera tedesca si è detta ottimista. "Penso che con l'accordo preliminare abbiamo un buon quadro negoziale: dobbiamo essere rapidi per dare una nuova dinamica non solo all'Europa, ma anche alla Germania", ha spiegato prima che il primo incontro iniziasse, nel quartier generale del suo partito. Da parte sua Schulz, ha auspicato che i negoziati siano "veloci e costruttivi". "Vogliamo dare alla Germania un governo stabile", ha detto prima di unirsi alla Merkel e a Seehofer. Schulz ha aggiunto che l'Spd vuole restituire alla Germania il suo ruolo in Europa e nel mondo, in un momento in cui gli Stati Uniti stanno deviando verso l'isolazionismo e in cui l'Ue deve affrontare la sfida economica che rappresenta la Cina. "L'Ue ha bisogno di una Germania forte e europeista", ha sottolineato Schulz, "una Germania che sia internamente più equa e abbia una maggiore leadership internazionale".


Via libera

Domenica scorsa l'Spd ha dato il via libera ai negoziati con una risicata maggioranza (56%) e lunedì in un incontro è stata definita la road map del processo negoziale. La Cdu e la sua ala bavarese, l'Unione cristiano Sociale (Csu), sperano di concludere il percorso intorno all'8 febbraio, anche se i socialdemocratici non vogliono dare una data definitiva.


Trattative

Oggi Merkel ha evidenziato la necessità di migliorare le condizioni per gli investimenti e la pianificazione degli investimenti pubblici. L'Spd punta a modificare l'accordo precedente, che fa da base ai negoziati, riducendo, tra le altre cose, le possibilità di contratti di lavoro temporanei e migliorando il pre-accordo per il ricongiungimento familiare dei rifugiati. In ambito sanitario, il programma originale dell'Spd prevedeva una radicale riforma del sistema, introducendo un'assicurazione sanitaria universale che sarebbe obbligatoria non solo per i dipendenti, ma anche per i lavoratori autonomi, che ora possono optare per una privata. Il blocco conservatore di Merkel potrebbe fare qualche concessione in ambito sanitario. 


Prossimi step

Dopo l'incontro tra i leader, la seconda sessione, allargata nei componenti, darà il via ai negoziati formali.
L'Spd arriva fiaccato dalle divergenze interne e con una chiara tendenza al ribasso nei sondaggi, dopo che alle elezioni ha già ottenuto il peggiore risultato della sua storia, con il 20,5% dei voti. Gli ultimi sondaggi danno ai socialdemocratici tra il 17 e il 19% nelle intenzioni di voto. Nel caso in cui i gruppi di negoziatori raggiungano un accordo, l'intesa dovra' essere ratificata in una consultazione tra i 440.000 iscritti dell'Spd. All'interno del partito c'è una forte opposizione a rieditare l'alleanza con la Merkel, un'opposizione capeggiata dal leader della gioventu' socialdemocratica (Juso), Kevin Kuhnert. I Juso hanno persino iniziato una campagna di reclutamento di nuovi iscritti in maniera da far bocciare dai militanti, nel referendum, la Grosse Koalition.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Il blitz nel quartiere romano di San Basilio
SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Maxi blitz anti droga a San Basilio: 21 arresti

Legami anche con la 'ndrina calabrese Marando di Platì
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Cyberbullismo
PIEMONTE

Cyberbullismo: al via una ricerca pilota in 48 scuole

Si tratta della prima ricerca sul campo per studiare il fenomeno delle molestie tra minori in rete
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
I leader presenti al summit di Berlino
IL SUMMIT

Libia, tutti d'accordo a Berlino: sì alla soluzione politica

Approvata la risoluzione finale della Conferenza: ok all'embargo sulle armi e al monitoraggio
Il Papa all'Angelus
ANGELUS

Libia, l'appello del Papa: "Dopo Berlino cessi la violenza"

Il Santo Padre auspica "un cammino verso la cessazione delle violenze e una soluzione negoziata" verso la pace
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...
Proteste a Beirut
IL CAOS

Libano, il carovita solleva la piazza

Almeno 400 feriti nel sabato di protesta, il premier incaricato Hassan Diab nel mirino