La diocesi di Cùcuta dona 250mila ostie alle chiese del Venezuela

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

Sono 250 mile le ostie che la diocesi di Cucuta ha donato alle diocesi confinanti del Venezuela, dove c'è scarsità di ostie da consacrare a causa della drammatica crisi – economica, sociale e politica – in cui versa da anni il Paese. Come si legge nel comunicato sul sito web della diocesi, la consegna del “dono” è avvenuta presso il ponte internazionale Simon Bolivar, che collega Sant'Antonio del Tachira con Cucuta ed è il principale punto di passaggio terreno tra il Venezuela e la Colombia. 

L'iniziativa, disposta dal vescovo monisgnor Victor Manuel Ochoa Cadavid, vuole rappresentare “un gesto di solidarietà che si aggiunge all'azione pastorale, materiale e spirituale di aiuto alla popolazione venezuelana”, si legge nella nota rilasciata dalla diocesi colombiana, che ha sottolineato che le ostie sono state consegnate fino alla diocesi di Barinas (stato di Barinas) e di Guanare (stato Portuguesa de Venezuela). 

Non è la prima volta che monsignor Ochoa Cadavid sostiene un'iniziativa simile, infatti, anche lo scorso marzo, in occasione della Settimana Santa, la diocesi di Cucuta aveva inviato alle diocesi venezuelane di frontiera altre 250 mila ostie in modo che “i fratelli del Venezuela potessero celebrare l'eucaristia corrispondente alla Pasqua“. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.