Ecco l'inchiostro invisibile che brilla “a richiesta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Una nuova curiosa invenzione arriva da Shangai. Infatti, i ricercatori dell'università Jiao Tong, guidati dallo scienziato Liang Li, hanno messo a punto un inchiostro invisibile che si illumina, diventando fluorescente, e si spegne a richiesta. La scoperta è stata descritta sulla rivista specializzata Nature Communications e può diventare molto utile per tutelare la sicurezza di documenti riservati e banconote. 

Lo studio

I ricercatori di Shangai sono partiti dal fatto che alcuni materiali cambiano la loro luminescenza in risposta a sostanze chimiche, luce o calore. Quelli però sviluppati fino ad ora, non sono veramente invisibili, perché quando sono “spenti” possono comunque esere visti sia sotto la luce ambientale che quella ultravioletta

L'inchiostro “invisibile”

L'inchiostro prodotto dagli scienziati di Shangai, invece, si basa su dei composti di piombo che possono essere trasformati – in maniera reversibile – in materiali luminescenti. Il tutto aggiungendo una semplice sostanza chimica che funziona come un “innesco”. Con una stampante a getto d'inchiostro sono stati impressi su una carta pergamena e sia il testo sia le immagini sono rimasti nascosti sia alla luce visibile sia a quella ultravioletta. E' l'aggiunta di un sale a modificare la composizione chimica del materiale, che diventa brillante sotto una lampada a ultravioletti. Riapplicando lo stesso sale si può far tornare il materiale allo stato originale, cioè invisibile, e il processo può essere ripetuto più volte.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.