Usa, 45enne arrestato confessa 7 omicidi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:16

Un serial killer spietato”. Così la polizia ha definito un 45enne arrestato nella Carolina del Sud dopo il ritrovamento di una 30enne, rapita ad agosto. L’uomo ha confessato 7 omicidi, tra cui quello del fidanzato della giovane, sequestrato assieme a lei. L’uomo ha ammesso di aver ucciso nel 2003 quattro persone in un negozio di moto a Chesnee e ha indicato agli agenti anche le tombe di due delle sue vittime, seppellite nel luogo dove, in un container, era stata rinchiusa e incatenata la coppia di giovani.

L’insospettabile

Il killer è un insospettabile agente immobiliare di 45 anni; le manette sono scattate dopo il ritrovamento, in un container su un terreno di sua proprietà, di una 30enne scomparsa ad agosto e che era tenuta segregata e legata a una catena. La donna ha raccontato di aver visto uccidere il fidanzato, il cui corpo è stato poi trovato non lontano dal cointainer.

Una scia di sangue

Tra gli ultimi casi di serial killer in America ricordiamo il 2 agosto a New York, dove la 30enne Karina Vetrano era stata aggredita mentre faceva jogging, violentata e uccisa. Appena cinque giorni dopo, la 27enne Vanessa Marcotte, dipendente di Google a New York, anche lei mentre correva per sport è stata assalita, stuprata e uccisa nei boschi di Princeton, piccola cittadina del Massachusetts, dove era andata a trovare la madre.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviai[email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.