Simulano attentato e provocano il panico alla processione dei “Nazarenos”: 8 arresti a Siviglia

Brutto incidente nell’edizione 2017 della Madrugada del Venerdì Santo a Siviglia, nel sud della Spagna. Otto persone sono state arrestate per avere provocato la scorsa notte scene di panico durante la tradizionale processione penitenziale.

Gli incidenti sono iniziati verso le quattro del mattino, in particolare nella centrale Calle Sierpes mentre sfilava la celebre confraternita della Macarena, e vicino alla processione dei Gitanos: i fermati si sono messi a correre in mezzo alla folla con grida di allarme mentre, nella capitale andalusa, sfilavano 10mila penitenti delle tradizionali confraternite sivigliane, i ‘nazarenos’.

La folla ha prevedibilmente reagito alle urla con grandi scene di panico: centinaia di persone si sono messe a correre scappando all’impazzata e travolgendo anche i penitenti, in una psicosi collettiva dovuta ai recenti attentati jihadisti.

La polizia ha arrestato otto persone, tre delle quali pregiudicati, riporta l’Ansa. La situazione è ritornata alla normalità e le processioni sono riprese solo diverse ore dopo, grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Uno scherzo di cattivo gusto che, per fortuna, non ha portato a tragici incidenti.