GIOVEDÌ 06 OTTOBRE 2016, 15:25, IN TERRIS

Napoli, sfruttavano i connazionali clandestini: arrestati 6 bengalesi

Le indagini erano partite grazie ad alcune delle vittime che, arrivate allo stremo delle loro forze, hanno trovato il coraggio per rivolgersi alle autorità locali e fare la denuncia

REDAZIONE
Napoli, sfruttavano i connazionali clandestini: arrestati 6 bengalesi
Napoli, sfruttavano i connazionali clandestini: arrestati 6 bengalesi
Minacciavano i connazionali clandestini di denunciarli alle autorità e causare così la loro espulsione. Con questo stratagemma 6 bengalesi sono riusciti a mettere in piedi un'organizzazione che mirava allo sfruttamento del lavoro dei loro concittadini che erano costretti a turni massacranti, ricompensati da una paga irrisoria. per i sei accusati è scattata una misura di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Le indagini erano partite grazie ad alcune delle vittime che, arrivate allo stremo delle loro forze, hanno trovato il coraggio per rivolgersi alle autorità locali e fare la denuncia, nonostante la loro situazione di clandestini. I bengalesi che sono finiti in manette avevano messo in piedi un'organizzazione che aveva dei contatti anche in Bangladesh, nel loro paese di origine. Qui grazie a dei complici reclutavano degli operai e li convincevano a trasferirsi in Italia - dietro pagamento di 10-12 mila euro all'organizzazione - con la falsa promessa di lavori ben retribuiti.

Una volta arrivati nel Bel Paese ottenevano dei permessi di lavoro stagionale grazie alle false dichiarazioni di imprenditori agricoli che affermavano di volerli assumere per alcuni mesi. Una volta scaduto il visto temporaneo venivano sottoposti a ricatto e costretti a lavorare 13-14 ore al giorno, in condizioni di estrema precarietà ambientale, con turni massacranti e paghe irrisorie, in cambio di 300 euro al mese. Tra gli arrestati ci sono i titolari di tre opifici tessili con sede a Casandrino e Grumo Nevano, in provincia di Napoli, che sono stati sottoposti a sequestro.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Marco Impagliazzo (ph Ata)
COMUNITÀ DI S. EGIDIO

Un'agenzia pubblica per l'emergenza abitativa

Proposta in occasione della presentazione della guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi"
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"