Materna: altri due bimbi positivi all'epatite A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23

Salgono a cinque le persone trovate positive all'Epatite A a Milano. Si tratta complessivamente di una maestra e quattro bambini che provengono tutte da una scuola materna in zona Navigli. Gli ultimi quattro ricoverati sono bimbi sotto di circa 5 anni mentre il primo caso era stato diagnosticato a fine aprile a un'educatrice: a donna aveva accusato i primi sintomi durante le vacanze pasquali. Gli ultimi due bimbi si sono infettati dopo il vaccino, consigliato ad alunni e personale della scuola – 130 bimbi dell'asilo più gli adulti – che però protegge in genere dopo circa venti giorni. Il vaccino è stato somministrato gratuitamente nell'ambulatorio di via Boifava circa una settimana fa.

L'epatite A

L'epatite A (in precedenza nota come epatite infettiva) è una malattia infettiva acuta del fegato causata dal virus dell'epatite A (HAV). Solitamente l'epatite A si diffonde per via oro-fecale, ossia mangiando o bevendo cibi o acqua contaminati da feci infette o molluschi che non sono stati sufficientemente cotti. Il virus può anche essere diffuso attraverso il contatto con una persona contagiosa, ad esempio condividendo lo stesso bagno senza la necessaria igiene delle mani. Molti dei casi presentano pochi o nessun sintomo, soprattutto nei soggetti giovani. Per chi li sviluppa, il tempo tra l'infezione e il manifestarsi dei sintomi è tra le due e le sei settimane e questi possono comprendere nausea, vomito, diarrea, ittero, febbre e dolore addominale. Può raramente verificarsi un'insufficienza epatica acuta, evento però comune principalmente negli anziani. 

Le verifiche sanitarie

In un incontro con i genitori della scuola, i rappresentanti dell'Agenzia di tutela della salute hanno rassicurato sulla correttezza dei tempi della vaccinazione e sulle condizioni igieniche della struttura, ricordando che la misura principale per arginare la malattia è il lavaggio delle mani. Alla luce anche delle osservazioni dell'Ats, la responsabile della scuola e i rappresentanti dei genitori hanno deciso di confermare la festa di fine anno in programma domani, con la precauzione di far partecipare solo i genitori (niente fratelli, nonni e altri) ed evitando il consumo di cibi e bevande. Adesso va compreso come il virus si sia diffuso ed evitare altri contagi.

Leggi anche:

IL “CIBO SPAZZATURA” PROVOCA GRAVI DANNI AL FEGATO DEI BAMBINI

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.