SABATO 16 FEBBRAIO 2019, 10:59, IN TERRIS


VIGNATE (MI)

Lascia la ragazza morta in auto, scappa e manda il padre

E' stato arrestato il pirata della strada: ha precedenti per droga

MILENA CASTIGLI
Chiara Venuti e la Clio distrutta
Chiara Venuti e la Clio distrutta
U

n uomo di trentadue anni - Manuel I., un italiano 32enne con precedenti per droga - è stato fermato dai carabinieri con le accuse di omicidio stradale e fuga in caso di omicidio stradale. Nella tragica notte tra il 9 e il 10 febbraio, c'era infatti lui alla guida - e non suo padre come aveva inizialmente tentato di far credere -  dell'Audi che si era schiantata frontalmente sulla Sp161, a Vignate, contro una Renault Clio. A bordo dell'utilitaria, tre ragazze. La giovane alla guida, la 25enne Chiara Venuti, era morta praticamente sul colpo, mentre le sue amiche - entrambi 24enni - erano rimaste ferite in condizioni gravi.

Manuel, dinanzi alla Clio sventrata, aveva lasciato le tre ragazze incastrate nella loro auto ed era scappato a casa. Lì, avrebbe chiesto a suo padre di tornare sul luogo dell'incidente per addossarsi la colpa. Ma, una volta giunti i carabinieri per i rilievi, avevano subito notato alcune incongruenze nel raccolto dell'anziano padre. È bastato poco per scoprire la triste verità: il figlio era scappato lasciando le ragazze in auto. 


"Ho avuto paura"

La sua fuga è finita nelle scorse ore quando lui stesso si è presentato spontaneamente ai carabinieri. È immediatamente scattato un fermo di polizia giudiziaria, già convalidato dal giudice per le indagini preliminari. Sembra che il 32enne, che ha confessato le proprie responsabilità, ai carabinieri abbia detto di essere fuggito perché aveva avuto paura delle conseguenze. Il pirata della strada ora si trova nel carcere di San Vittore ed è stato sottoposto agli esami tossicologici all'ospedale di Melzo per accertare se al momento dell'incidente fosse sotto effetto di sostanze stupefacenti. Suo padre è stato invece denunciato a piede libero per frode processuale. 

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il piatto finito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pennette panna e gamberetti: giocare facile a tavola

Bastano pochi ingredienti per realizzare un piatto da consumare da soli o in famiglia
Rafi Eitan
ISRAELE

Addio a Rafi Eitan, catturò Eichmann

La leggenda del Mossad si è spenta a 92 anni. Pose fine alla latitanza dell'ex SS
Italia-Finlandia 2-0. L'esultanza degli Azzurri dopo la rete di Barella
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

La giovane Italia parte forte: Barella-Kean, Finlandia k.o.

Gli Azzurri s'impongono 2-0 alla Dacia Arena. Qualcosa da sistemare ma la strada è giusta. Esordio per Zaniolo
Urna elettorale
REGIONALI

Basilicata al voto: tutto quello che c'è da sapere

In tre sfidano il centrosinistra, che governa ininterrottamente dal 1995
La nave in difficoltà
NORVEGIA

Nave da crociera in avaria al largo della costa

In corso l'evacuazione dei 1.300 passeggeri. Non ci sono i feriti
Ousseynou Sy
TERRORE BUS MILANO

Gip: "Sy deve restare in carcere"

Confermati anche gli altri reati di sequestro di persona, resistenza e incendio