VENERDÌ 12 LUGLIO 2019, 10:04, IN TERRIS


EMERGENZA METEO

La Lousiana attende Barry, il distruttore

Prevista nello stato una tempesta tropicale senza precedenti

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un'immagine satellitare del ciclone Harvey sul Golfo del Messico, agosto 2017
Un'immagine satellitare del ciclone Harvey sul Golfo del Messico, agosto 2017
T

utto è pronto sulla costa atlantica per l'arrivo della tempesta perfetta. Perché questa sarà quella che domani scatenerà l'uragano Barry, una perturbazione che toccherà, con venti di 64 chilometri orari, il Golfo del Messico e s'intensificherà nell'entroterra. Lo rende noto il Centro Nazionale Uragani statunitense.


Prima tempesta tropicale dell'anno

Barry è la prima tempesta tropicale a minacciare gli Stati Uniti quest'anno: secondo le previsioni, si tratta di un tempesta che, probabilmente domattina, lambirà le coste dello stato di Louisiana, a pochi chilometri ad ovest di New Orleans. Per questo il Centro ha allertato sul web e con avvisi tutta l'area probabilmente interessata, da Intracoastal City Grand Isle: "Si tratta di una condizione pericolosa per la vita" ha specificato la nota. 


Città blindata

Per questo motivo, è stata disposta la chiusura del porto di New Orleans così come tutte le vie di navigazione lungo il fiume Mississippi. Il governatore della Louisiana, John Bel Edward ha dichiarato di aver messo a disposizione oltre 300 veicoli, tra scuolabus ed autobus turistici, per l'evacuazione delle aree interessate. Lo stato ha, altresì, attivato 3.000 truppe della Guardia Nazionale pronte a intervenire col sopraggiungere di Barry. Il governatore ha anche predisposto una dichiarazione di emergenza federale con l'appoggio delle emittenti nazionali: il punto è che si prevede che questo ciclone atlantico falcidierà nuovamente una terra che ha imparato, a sue spese, la lingua delle calamità naturali.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giovani universitari - foto di repertorio
ROMA

A scuola di politica nella diocesi del Papa

Da giovedì a sabato la “Summer School” del Vicariato di Roma. La “lectio magistralis” sarà...
TUTELA MINORI

Ostia: foto a bimbi in costume, arrestati

Nei confronti dei due indagati sono stati disposti ulteriori accertamenti
Maria Antonietta Rositani e l'ex marito
BARI

Si aggravano le condizioni di Maria Antonietta Rositani

La donna, bruciata dall'ex marito mesi fa, è stata operata d'urgenza all'intestino
CLIMA

Meteo: caldo in ripresa al Centro-Sud

Le ultime analisi degli esperti fanno temere anche temperature sopra la media
Saracinesche abbassate
CONFESERCENTI

Commercio in tilt: chiudono 14 negozi al giorno

Una "emorragia che ha bruciato almeno 3 miliardi di euro di investimenti delle imprese"
Vittima di sparatoria in Messico
MESSICO

Sparatoria in un bar di Acapulco: 5 morti

Anche 6 feriti, le vittime sarebbero tutte persone del luogo
I soccorsi
ALPINISMO

Recuperato l'alpinista piemontese ferito in Pakistan

"Francesco Cassardo è sull'elicottero verso Skardu" ha detto il compagno di cordata

Cosa sta accadendo alla Deutsche Bank?

C'era una volta la banca. Qualcuno inizierebbe così la narrazione di quello che è successo al...
Sacerdoti africani si preparano a una funzione liturgica a Glasgow, in Scozia
MISSIONE VANGELO

Il lato cattolico d'Africa

In occasione dei 50 anni del Secam, il punto su un Continente con la popolazione cattolica in più rapida crescita
Un incendio esteso nello Stato di Alberta, Canada
OCCHIO SULL'ARTICO

In fiamme l’ex regno dei ghiacci perenni

Il Circolo Polare brucia, oltre 100 incendi da giugno