MERCOLEDÌ 17 GENNAIO 2018, 14:59, IN TERRIS


MILANO

Il pm chiede l'assoluzione per Marco Cappato

L'esponente radicale nel febbraio 2017 portò Dj Fabo a morire in Svizzera

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Marco Cappato
Marco Cappato
L'

eutanasia in Italia non è legale. Lo è in Svizzera, dove nel febbraio 2017 andò a morire Fabiano Antoniani, meglio conosciuto come Dj Fabo, giovane reso tetraplegico e cieco da un incindente stradale. Ad accompagnarlo in una clinica che svolge il suicidio assistito fu Marco Cappato, esponente radicale e dell'Associazione "Luca Coscioni".


I fatti

Ora l'uomo è finito in Tribunale, ma secondo i pm milanesi, "non ha avuto alcun ruolo nella fase esecutiva" del suicidio assistito di Dj Fabo e "non ha nemmeno rafforzato la sua volontà di morire". Il giudice ha ribadito che Cappato "non ha in alcun modo rafforzato il proposito suicidiario di Fabo ma lo ha solo rispettato. Anzi lo ha addirittura ritardato cercando di coinvolgerlo nella sua lotta politica per tentare di dargli una nuova prospettiva di vita".

I due pm originariamente avevano chiesto l'archiviazione della indagine a carico del rappresentante dell'associazione Luca Coscioni ma poi il gip Luigi Gargiulo aveva imposto l'imputazione coatta e l'esercizio dell'azione penale sostenendo che Cappato andasse accusato di aiuto al suicidio per avere addirittura rafforzato la volontà del proposito di togliersi la vita.


Eutanasia anche in Italia

Secondo Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la Vita italiano, la richiesta del pm nei confronti di Cappato fa prefigurare quanto avverrà con l'approvazione, nel dicembre scorso, della legge sul biotestamento. "Nella logica del provvedimento, tocca ora ai magistrati ideologizzati continuare la sistematica demolizione del nostro ordinamento per introdurre l’eutanasia".

Gigli spiega che, "se il legislatore ha privato di ogni responsabilità penale il personale sanitario che, su richiesta del paziente, ne affretta la morte sospendendo i sostegni che lo tengono in vita, ora il pm del processo a Cappato chiede di assolverlo per l’aiuto prestato al suicidio di dj Fabo. In alternativa, il pm propone addirittura di rimettere la materia alla Corte Costituzionale perché dichiari l’illegittimità dell’art. 580 del codice penale, quello relativo al reato di aiuto al suicidio. L’obiettivo è evidente: introdurre l’assistenza al suicidio tra i compiti del servizio sanitario nazionale, ultimo gradino prima della legalizzazione del l’eutanasia attiva".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INCIDENTI IN MONTAGNA

Alpinista scivola e muore in Valle Camonica

L’uomo, insieme a due amici per una scalata, è caduto per cento metri prima dello Spigolo Cassin. Per recuperare il...
GALLARATE

Aggressione al sacrestano di colore: “Ora temo per la mia vita”

L’uomo, originario del Burundi e cittadino italiano dal 2015, è stato attaccato da un uomo che lo ha spesso...
Ida Colucci, ex-direttrice del Tg2
GIORNALISMO

Lutto al Tg2, scomparsa Ida Colucci

Direttrice del telegiornale, ha dedicato la sua vita all'informazione
Simon Gautier
CILENTO

Aperta un'inchiesta sulla morte di Simon Gautier

L'ipotesi è che, dopo aver lanciato l'allarme, il 27enne sia deceduto nell'arco di 45 minuti
MIGRANTI

La Spagna apre i porti nelle Baleari, Open Arms vuole sbarcare a Lampedusa

La Francia è disposta ad accogliere 40 migranti. I 27 minori non accompagnati oggi a Porto Empedocle saranno trasferiti...
Hicham Boukssid, la vittima Hui
REGGIO EMILIA

Si è costituito il presunto killer di Stefania

La barista di origini cinesi era stata accoltellata lo scorso 8 agosto nel bar dove lavorava