E' stato arrestato il “mostro di Nantes”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:17

E'finita la latitanza, dopo otto lunghi anni, del “mostro di Nantes”. Xavier Dupont de Ligonnes, soprannominato il “mostro di Nantes”, l'uomo accusato di aver sterminato la moglie e i quattro figli nel 2011, è stato arrestato ieri nel tardo pomeriggio all'aeroporto di Glasgow, in Scozia, appena sceso da un volo in arrivo da Parigi Roissy-Charles de Gaulle. Lo riferisce stamattina il quotidiano Le Parisien. L’identità dell’uomo non è ancora stata confermata ufficialmente, sebbene la notizia sia su tutte le home page dei quotidiani francesi: sono in corso le verifiche necessarie per assicurarsi che sia davvero lui. 

Irriconoscibile

Dupont, il cui volto era irriconoscibile dopo diverse operazioni chirurgiche, era ricercato dalla polizia dall'aprile 2011 e viaggiava sotto falsa identità. Subito dopo gli omicidi, la sua macchina era stata ritrovata abbandonata al Frejus e per questo per un periodo si era pensato potesse essersi rifugiato in Italia. E' stato il protagonista di uno dei più famosi casi di cronaca nera della storia francese recente, sia per gli omicidi in sé sia per la sua misteriosa scomparsa. Il suo caso aveva infatti destato grande indignazione in Francia dopo che i corpi della moglie 48enne e i figli di 21, 18, 16 e 13 anni furono trovati fatti a pezzi, sepolti nel giardino della casa di famiglia. Di lui si era occupata anche la trasmissione 'Chi l'ha visto?'. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.